Il perdurare del Covid non fa ripartire la Pallavolo

Pallavolo 2000 Ostuni
Volantino Spazio Conad Mesagne

Tutto rinviato al 6 febbraio con decisone della FIPAV di allungare il periodo di stop

Dopo una attenta analisi da parte della Fipav sulla situazione attuale pandemica che continua a perdurare e a creare problemi di contagio, si è ritenuto opportuno sospendere ogni attività ad eccezione dei campionati maschili e femminili di serie A, fino al 6 febbraio. Quindi la ripresa dell’attività agonistica delle formazioni pallavolistiche della città bianca viene ulteriormente allungato dopo le festività natalizie e il periodo di tutela dai contagi del Covid.

È stata una scelta dolorosa ma responsabile da parte della Fipav che nell’attenta analisi effettuata dai massimi responsabili nazionali si è constatato che, attualmente non sussistono le condizioni di tutela necessarie a far ripartire i campionati nell’ultima settimana di gennaio e quindi la decisione di continuare la sosta dei campionati nazionali di Serie B e C, i campionati regionali di Serie D e Divisione e naturalmente tutti i campionati Nazionali di categoria.

Sono sospese tutte le amichevoli e le varie attività torneistiche, ma le squadre per ogni categoria di appartenenza potranno continuare ad allenarsi regolarmente, sempre nel pieno rispetto dei protocolli federali.

Si spera che, dopo questa ulteriore sospensione si possa ripartire nuovamente con tutte le attività di categoria in un contesto pandemico che possa garantire un periodo migliore rispetto a quello attuale.

Con la decisione di continuare la sospensione dei campionati la Fipav si pone come obiettivo la possibilità di consentire a tutte le società di risolvere eventuali problemi legati ai contagi e naturalmente di adattarsi al nuovo protocollo “Return to Play” della FMSI approvato dal Ministero della Salute con la circolare 3566 del 18 gennaio 2022.

Da parte della Fipav in questo ulteriore periodo di sosta ci sarà un continuo monitorare la situazione giornalmente e quindi adoperarsi per la programmazione dell’attività federale, con l’obiettivo principale di tutelare la salute di ogni componente di tutto il movimento pallavolistico nazionale.

La speranza in questo momento è quella che, si possa ritornare nuovamente al PalaCeleste e riprendere a disputare le gare, dai campionati maggiori ai campionati minori e riportare entusiasmo a tutto l’ambiente pallavolistico della città in questo periodo abbastanza particolare.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it