Volantino Spazio Conad Mesagne

Il consocio Serafino Barlesi conquista il suo quarto titolo mondiale Offshore in coppia con Francesco Calò (ostunese) portando così un altro importante trofeo in casa Aniene.

In Gara 1 (Short), a Larvik, in Norvegia, sede della seconda e penultima tappa del campionato Mondiale Offshore UIM 2022 classe 3D, c’è stato il dominio dell’equipaggio italiano del D20 targato Banca Generali e CC Aniene, attuale leader della classifica provvisoria del Mondiale. Grazie al loro secondo posto ottenuto quest’oggi, 14 luglio, Barlesi e Calò hanno vinto matematicamente il Mondiale Offshore della 3D con una gara d’anticipo. La prova di sabato 16 luglio, servirà per definire le altre posizioni.

Per Serafino Barlesi, campione romano del Circolo Canottieri Aniene, classe 1953, si tratta del quarto titolo mondiale dell’Offshore della classe 3D conquistato in carriera (dopo quelli arrivati nel 2007, 2017 e nel 2020); per Francesco Calò, classe 1974, ostunese portacolori della Società laziale “Tommy Offshore”, è invece il primo titolo vinto in carriera in questa importante classe Offshore.

Barlesi in carriera ha conquistato anche sei titoli europei, dodici italiani e nove Cento Miglia per un totale di 75 podi iridati.

A Larvik, Gara 1 è finita nelle mani del norvegese del D2, Erik Sundbland che ha gareggiato con il connazionale Pal Virik. Ritiro per l’equipaggio dello scafo francese D1, condotto dal corso Francois Pinelli in coppia con il veneziano Saul Bubacco.

Sabato 16 luglio, come detto, si lotterà in Gara 2 (Long) per la conquista dell’argento e del bronzo iridato.