L’Ostuni Calcio ospita il Mesagne nella terza del Campionato di Promozione. Intervista al DS Vincenzo Pulpito

Ostuni Calcio Carovigno Coppa Italia 2016
Ostuni Calcio Carovigno Coppa Italia 2016
Volantino Spazio Conad Mesagne

Calcio, al comunale di Ostuni arriva il Mesagne, tutto pronto per il terzo derby in sette giorni, fischio d’inizio alle ore 15.30.

Dopo la bella prova di giovedì scorso nei sedicesimi di Coppa Italia, l’Ostuni Calcio del presidente Antoni Molentino, tornerà in campo al comuna della Città Bianca per la terza giornata del campionato di Promozione. Ospite di gialloblù di mister Antonio Ciraci, il Mesagne per il terzo derby in soli sette giorni. Una stagione calda per la piazza di Ostuni che vuole ritornare a sognare e vincere dopo le delusioni accumulate nelle ultime stagioni. Regia occulta di questa operazione, il direttore sportivo Vincenzo Pulpito, che insieme al presidente Antonio Molentino, hanno costruito una rosa competitiva che regalerà grandi soddisfazioni al pubblico e non solo.

Intervista al Direttore Sportivo Vincenzo Pulpito.

Terzo derby in pochi giorni, dopo l’ottima prestazione in coppa Italia contro il Carovigno. Che stagione sarà dopo le prime partite?

Per noi passare il turno era fondamentale è ci siamo riusciti meritatamente… Siamo costruiti per fare bene e sono sicuro che faremo benissimo! Abbiamo un organico importante di gente che si allena professionalmente e che sa quello che io e il presidente Antonio Molentino vogliamo.

Vincenzo Pulpito Grande conoscitore di calcio, Vincenzo Pulpito conosce bene le realtà che oggi giocano nel campionato di Promozione, qual è il livello e dove può arrivare questo Ostuni?

Leggi anche  Riprende il campionato di eccellenza con turno casalingo per l’Ostuni

Campionato difficilissimo forse il più difficile degli ultimi anni ci sono blasoni oltre che di squadre anche di piazze come Brindisi e Fasano. Credo che la sorpresa potrebbe essere il Leverano che ha un gruppo omogeneo ha cambiato poco rispetto alla anno scorso integrando molto bene i nuovi innesti.

L’impatto che ha avuto con la società e con i tifosi di Ostuni al suo arrivo?

Purtroppo quando si arriva in una piazza nuova c’è sempre un pò di scetticismo. Il mio credo è stato sempre il lavoro che fino ad oggi non mi ha mai tradito, la tifoseria ostunese ci sta seguendo perché ha capito che il gruppo c è, ovviamente nel calcio parlano i risultati, ma allo stesso tempo mi aspetto in incremento di persone allo stadio per tutti i sacrifici che il presidente sta sostenendo.

L’appello è d’obbligo a tutti i tifosi e sostenitori per la partita di domani contro il Mesagne ma per tutto il campionato…

Capisco bene anche che il tifoso ostunese negli ultimi anni ha subito molte umiliazioni con la retrocessione e di progetti tanto decantati che poi si sono rilevati dei flop, ma credo che questa sia una gestione totalmente diversa che merita rispetto. Attendiamo quindi un segnale forte da parte di tutta la cittadinanza per affrontare questa partita con il Mesagne squadra di tutto rispetto.

 

Continua a leggere su OstuniNotizie.it