DSC 0012
DSC 0012

Esordio vittorioso per coach Curiale: 83-62 per i gialloblù

Dopo sei sconfitte di fila, la Cestistica Ostuni torna alla vittoria, e lo fa in trasferta e in una partita difficile, sfoderando forse la prestazione migliore della stagione. A Bari contro l’Adria di De Bellis e Delli Carri, i gialloblù hanno condotto il match per tutti i 40 minuti, senza mai mollare la presa, fino al meritatissimo +21 finale (62-83).

Nella serata in cui coach Enrico Curiale esordiva come capo allenatore della Cestistica, dopo il doloroso addio, in settimana, a Beppe Vozza, i gialloblù hanno mostrato grande carattere, mostrando una buona fluidità di gioco e soprattutto una ritrovata vena difensiva, con gli avversari limitati a soli 62 punti segnati (contro una media stagionale di 80). Degne di nota le prestazioni del solito Brachon Griffin (25 punti, 8 rimbalzi e 8 assist) e di capitan Mimmo Morena (14 con 4/7 dall’arco), trascinatore nel terzo periodo con due bombe di fila dopo la rimonta dei baresi.

Ma la palma di migliore in campo va a Matteo Di Salvatore: il 19enne brindisino (18 punti e 6 rimbalzi) ha stravinto il duello con un’istituzione come Luca De Bellis; così come un ottimo Giuseppe Altavilla ha messo la museruola ad un’altra colonna come Gigi Delli Carri. Fermare i due leader dell’Adria, alzare i ritmi e correre in contropiede era proprio ciò che serviva per espugnare il PalaBalestrazzi. Una bella notizia per la squadra ostunese, che conquista una vittoria importantissima per il morale: era fondamentale, dopo il cambio di allenatore, una prestazione convincente condita magari con i due punti, e i due punti sono arrivati.

Il turno di riposo nella 14/a giornata, in programma tra martedì e mercoledì, arriva nel momento ideale: mentre le altre squadre del girone pugliese di Serie C Silver si affronteranno sul parquet, coach Curiale potrà continuare a lavorare con i ragazzi, per preparare al meglio la sfida di domenica prossima. Al PalaGentile arriveranno due ex gialloblù, Andrea Malamov e soprattutto Carlo Menzione, che con il loro Francavilla vorranno togliersi la soddisfazione di aggiudicarsi i due punti. Ma se la Cestistica riuscirà ad essere quella di Bari, sarà un ostacolo difficile da superare.

TABELLINO

Adria Bari-Cestistica Ostuni 61-82 (13-25; 33-37; 47-54)

BARI: Lopierno 7, Angelilli 2, Delli Carri 11, Baldassarre 4, Maietta 23, De Bellis 7, Albanese 3, Persichella 2, Bernardi, Favia 2. Coach: Lo Izzo.

OSTUNI: Milone 0 (0/2 da 3, 3 RB, 2 PER); Morena 14 (4/7 da 3, 2/2 TL, 7 RB); Tanzarella 3 (1/2 da 3); Di Salvatore 18 (8/13 da 2, 2/2 TL, 6 RB); Taveri 4 (2/3 da 2); Craft 13 (6/11 da 2, 1/2 TL, 4 RB); Griffin 25 (6/12 da 2, 3/6 da 3, 4/4 TL, 8 RB, 8 AST, 7 PER); Calò 2 (1/1 da 2); De Giorgi 0 (0/1 da 2); Altavilla 3 (1/3 da 2, 1/2 TL, 5 RB, 4 AST). Coach: Curiale.

ARBITRI: Russo (Taranto), Caldarola (Bari)

Ufficio stampa e comunicazione – CESTISTICA OSTUNI