Mimmo Morena2
Mimmo Morena2

Ovazione per il numero 7 che ha salutato il suo pubblico, emozionante l’ingresso in campo di padre e figlio.

Non ce ne voglia nessuno, ma la vera notizia di questa partita si concretizza a 1’40’’ dal termine del primo quarto. Sul cubo del cambio si siede il capitano Mimmo Morena. E’ ovazione per quella che senza smentite può essere definita una vera e propria icona del basket ostunese, il giocatore a cui sono legati i ricordi più belli.

Un brutto virus lo aveva mandato in terapia intensiva nello scorso mese di novembre facendo temere anche per la sua vita; ieri Mimmo è tornato sul parquet. E non per fare passerella nell’ultimo minuto, ma per prendere la squadra per mano e portarla alla vittoria. 10 punti e 5 rimbalzi con un significativo 4/8 da due e 2/3 dalla distanza. E poi l’emozionante staffetta con il figlio Matteo anche sul parquet per l’ultima gara casalinga della stagione. Insomma una vittoria senza ombre sulla quale c’è il marchio anche di Giuseppe Tanzarella, avvocato di professione, grande lottatore (e realizzatore) sul parquet. Domenica prossima andrà in archivio una delle stagioni più travagliate del basket ostunese. Ora, però, è tempo di programmare. La Città Bianca merita un palcoscenico più prestigioso per la passione e la competenza dei suoi tifosi.