Fognini Pennetta
Fognini Pennetta

Fognini – Pennetta il “si” nella Bianca Ostuni

Il giorno più importante per ogni coppia. Anche per Fabio Fognini e Flavia Pennetta è stato così, ieri pomeriggio (11 giugno) nella splendida cornice della Cattedrale della Città Bianca, dopo una mattinata di intensa preparazione, i due tennisti sono convolati a nozze.

Coppola PennettaPoca la tranquillità avvertita, a poche ore dalla cerimonia, quando si sono vissuti non pochi attimi di tensione tra gli addetti alla sicurezza ed i numerosi fotografi e giornalisti giunti in rappresentanza di network nazionali ed internazionali. Mentre i fans sono stati disposti e ammassati all’imbocco della curva che precede l’arrivo in chiesa e di fronte al sagrato della Basilica, ad una notevole distanza, nessuno spazio era stato riservato per gli operatori della comunicazione. Gran lavoro da parte degli agenti della polizia municipale di Ostuni che hanno dovuto mediare tra le esigenze di stampa e la “blindatura” imposta dalla sicurezza privata. Così come anche ispettori e poliziotti del commissariato di Ostuni hanno vigilato e cercato una soluzione per favorire un corretto svolgimento del diritto di cronaca. La zona solo alle 16:30 è stata transennata per la seconda volta, creando un’improvvisata mix zone, per poter, seppur in condizioni difficile riuscire ad immortalare sposi ed ospiti ed a raccogliere le emozioni dei protagonisti giunti in Puglia ed a Ostuni, da ogni parte del mondo. A mettere tutti d’accordo il sorriso di Flavia, che prima di entrare in chiesa, visibilmente emozionata è rimasta oltre un minuto a concedersi qualche scatto ed a salutare i suoi fans. Un gesto servito a stemperare gli animi ed a far riprendere la festa in tutta la sua armonia. Al termine della cerimonia il presidente del Coni Giovanni Malagò ha salutato con affetto i due “nuovi” sposi concedendosi alla stampa e sottolineando l’accoglienza ricevuta ed il fascino che la Città bianca, nella sua veste più “bella” con il bianco del centro storico ancora più luminoso, dopo gli interventi di manutenzione straordinaria per la gran cerimonia. E’ stato tra i primi a giungere in Chiesa, invece, già alle 15:30 il sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola che ha voluto dare il suo ed il benvenuto della città ai numerosi ospiti giunti nel Salento per questo evento. «E’ stato un giorno bellissimo per la nostra Ostuni, per la Puglia e per l’intero sport italiano. Noi come amministrazione e cittadini ostunesi – conclude Coppola – siamo orgogliosi che Flavia Pennetta abbia scelto la Città bianca per uno dei giorni più importanti della sua vita».

Meravigliati ed entusiasmati dal calore dei fans, stretti a poche decine di metri dalla Cattedrale, hanno salutato con un sorriso estasiato e non si sono negati ai flash. Tra i primi ad arrivare nella Basilica Boris Becker, campione indiscusso del tennis mondiale ed attuale allenatore del numero 1 al mondo Novak Djokovic. Tra gli allenatori non poteva mancare Corrado Barazzutti. A ruota sono giunte le “sue” campionesse di Fed Cup, Roberta Vinci, Francesca Schiavone e Sara Errani. Simone Bolleli e Giorgio Galimberti hanno rappresentato il tennis azzurro. Lo sport italiano, invece, ha visto la partecipazione della sua massima autorità: il presidente del Coni Giorgio Malagò, tra i primi a ricevere l’invito. Nonostante la delusione sportiva di non poter vedere Flavia Pennetta alle prossime olimpiadi di Rio, Malagò ha voluto condividere con lei questa immensa gioia. Ad anticipare l’arrivo della sposa due figure che hanno scritto la storia del tennis azzurro in giro per il mondo Lea Pericoli e Nicola Pietrangeli, già da venerdì nella Città bianca. Non c’era Francesco Totti.  Tra i calciatori, è giunto ad Ostuni, invece Mimmo Criscito, ex Nazionale e amico dello sposo. Delusi, anche i fan di Valentino Rossi.