Tre su tre e primo posto in classifica, seppur a pari merito con altre due squadre. Non poteva andare meglio la partenza in campionato della Cestistica Ostuni, che conquista i due punti anche a Potenza e si porta a punteggio pieno insieme a Scafati e Nardò, anch’esse ibattute in queste prime tre giornate del girone H della Serie C.

Contro i giovani Timberwolves di coach De Angelis, che venivano dalla batosta di San Severo ma che hanno cercato in tutti i modi di vendere cara la pelle, i gialloblù hanno controllato e tenuto a distanza gli avversari per oltre metà partita, prendendo il largo nell’ultimo quarto fino al +24 finale, con tutti e dieci i giocatori a segno.

Potenza, in campo con un roster quasi interamente composto da ragazzi under, eccetto il lungo Femminini, ha inserito anche l’esperto playmaker Palazzo, alla fine tra i migliori tra i suoi. Coach Vozza ha invece ruotato tutti, ottenendo ottime prestazioni da ogni suo giocatore: Alex Percan è stato il top scorer con 17 punti, ma ottimi anche capitan Morena (12 punti e 9 rimbalzi), Andrea Malamov (12 con 6 assist) e Carlo Menzione (11 punti e 7 rimbalzi). Ma a prescindere dai numeri, ognuno ha dato il suo importantissimo contributo per la vittoria finale, anche i più giovani, che si stanno pian piano adattando ad una nuova squadra e a un nuovo campionato.

Una partita insomma senza mai storia, ma comunque un test importante in vista del derby contro San Severo di giovedì sera al PalaGentile. “Siamo consapevoli del nostro valore, giovedì andremo ad affrontare una squadra che di certo non è da meno, anzi – le parole di Giuseppe Tanzarella a fine partita – ci faremo trovare pronti dinanzi al nostro pubblico che sicuramente sarà il sesto uomo in campo. Sarà senza dubbio una bella partita tra due squadre di alto livello”.

“Abbiamo fatto una buona partita con buona intensità – il commento invece di coach Beppe Vozza – al cospetto di una squadra che aveva voglia di riscattarsi dopo la pessima prova di San Severo”. Il pensiero è ovviamente a San Severo, una corazzata che al PalaGentile vorrà fare bottino pieno. “Hanno allestito un roster che non ha nulla da invidiare a squadre di categoria superiore, come anche Scafati. Noi non abbiamo nulla da perdere però, davanti al nostro pubblico possiamo dire la nostra”.

 Domenico Zurlo – Cestistica Ostuni