L’ASD Ostuni Calcio 1945 programma la stagione sportiva 2022-23

ASD Ostuni 1945 stagione 2022 23
Volantino Spazio Conad Mesagne

Nuovo assetto societario e nuovo staff tecnico per il prossimo campionato di Eccellenza.

A cura di Domenico Moro

Con la presentazione del nuovo assetto societario e del nuovo Mister, è partita ufficialmente la nuova stagione dell’Ostuni Calcio nel campionato di Eccellenza per la stagione 2022-23. Giovedì 16 giugno con la conferenza stampa indetta dagli ordini societari si è voluto mandare un monito alla città perché con largo anticipo ci si sta muovendo per organizzarsi e programmare la prossima stagione. Nella conferenza stampa di presentazione, il Presidente del sodalizio gialloblù Marco Calò ha presentato il nuovo assetto societario agli addetti ai lavori iniziando con il ringraziare la vecchia società che ha mantenuto la categoria e che eventualmente la collaborazione con loro non si interrompe anche nel corso della prossima stagione.

Successivamente il Presidente ha presentato il nuovo Direttore Generale che è un gradito ritorno nella città bianca, Enzo Carbonella, una vecchia conoscenza degli sportivi ostunesi, il neo Mister, anche lui un ritorno sulla panchina gialloblù, Giovanni De Nitto dopo l’esperienza nel campionato di Promozione nella stagione 2018/2019 subentrato a Mister Marangio tre giorni prima dell’inizio del campionato con una grande cavalcata nel girone di ritorno riuscendo a portare a casa l’obiettivo salvezza; l’allenatore in seconda Alfrido Kreshpa, ex giocatore dell’Ostuni Calcio; il preparatore dei portieri Derio Guadalupi e la conferma del tecnico della Juniores Cosimo Maggiore.

Dopo il saluto del Presidente e la presentazione dei nuovi arrivi nella società, un saluto ai presenti da parte di Enzo Carbonella: “Sono stato lontano da Ostuni fisicamente, ma il mio pensiero sulle vicende sportive dell’Ostuni Calcio era giornaliero e sempre interessato. Quest’anno c’è una nuova società con l’obiettivo di ben figurare in questo campionato, progettando con il Presidente un grande settore giovanile con gli obiettivi per la prima squadra senza fare cose esagerate ma creare un gruppo che possa ben figurare in questa stagione. La scelta del Mister è caduta su De Nitto perché è una persona abbastanza preparata e seria sia come uomo che come persona sportiva. Lui avrà la massima fiducia e il massimo appoggio da parte della società e dovrà cercare di creare un gruppo vincente perché ha le giuste capacità per poterlo fare. Spero che la città risponda positivamente, che ritorni l’entusiasmo ma anche interesse nei confronti di questa nuova società creata per questa nuova stagione agonistica che va ad iniziare. Del vecchio Roster probabilmente manterremo tre o quattro elementi costruendo una vera squadra. I giovani sono fondamentali nel nostro progetto, ma metteremo insieme giovani e giocatori importanti che accetteranno i nostri obiettivi per costruire un bel gruppo che possa dare soddisfazioni a società e tifosi”.

Successivamente il neo tecnico De Nitto ha commentato il suo arrivo nella città bianca: “Un grazie alla società per la fiducia posta nella mia persona. Ritorno dopo tre anni a sedere sulla panchina dell’Ostuni e spero che questo anno sportivo che va ad iniziare riesco a ricreare un gruppo come una famiglia come già avevo fatto tre anni fa con la speranza che sia un percorso duraturo. Ho risposto subito alla chiamata della società perché per me è un onore allenare l’Ostuni, ma anche perché Ostuni è una grande piazza calcistica, ci tengo molto a questa città perché è una grande piazza. A me non piace fare le comparse ma l’obiettivo è far parlare di noi durante la stagione e per poter fare questo dobbiamo creare un grande gruppo e una grande famiglia con tanto sacrificio, ma il nostro obiettivo principale deve essere quello di far parlare di noi, sacrificio uguale risultato. A me piace molto lavorare, la squadra deve andare in un’unica direzione con un unico obiettivo senza sbagliare altrimenti vuol dire che non fanno al caso nostro”.

Anche l’allenatore in seconda Alfrido Kreshpa ha commentato il suo incarico come allenatore in seconda per questa stagione che va ad iniziare: “Ringrazio per le belle parole che hanno speso per me. Sono molto emozionato per questa avventura. Ho giocato con l’Ostuni nel 2009 e facemmo i playoff e c’era Enzo Carbonella. Spero che anche quest’anno ritorni l’entusiasmo fra i tifosi della città per trascorrere tutti insieme una bella stagione”.

Alcuni sponsor sono già interessati al nuovo progetto gialloblù, ma naturalmente la società attende altri sponsor interessati al progetto  ma anche imprenditori che vogliono avvicinarsi a questa nuova avventura per un futuro importante del calcio della città bianca. La società sta lavorando in lungo ed in largo e naturalmente chiede un grande aiuto anche alla tifoseria perché possa essere vicina e sostenere questa nuova avventura nella stagione agonistica nel prossimo campionato di Eccellenza.

Leggi anche  Termina con una sconfitta il campionato di Eccellenza per l’Ostuni Calcio

Continua a leggere su OstuniNotizie.it