ostuni virtus mola coppa italia 2021

Vittoria e qualificazione al prossimo turno di Coppa Italia per i gialloblù. A decidere la contesa una doppietta di Faccini e il guizzo finale di Iaia.

Esordio positivo al Nino Laveneziana per la prima stagionale, i ragazzi di Angelo Serio ottengono una bella vittoria contro la Virtus Mola e approdano al secondo turno di Coppa Italia. Dopo la sconfitta per 4-3 subita dai baresi sul neutro di  Castellana Grotte nella gara di andata, l’Ostuni aveva tutte le carte in regola per ribaltare il risultato e portarsi a casa la qualificazione. Grande attesa anche da parte della tifoseria per questo esordio stagionale fra le mura amiche.

La gara inizia in salita per i gialloblù perché dopo appena nove minuti di gioco gli ospiti vano in vantaggio con Capozzo. I padroni di casa cercano di reagire ma non riescono a trovare il guizzo risolutore per rimettere la gara in parità. Bisogna attendere il 41’ minuto perché Faccini su calcio di rigore ristabilisse le distanze. Si va al riposo in perfetta parità. Nella ripresa l’Ostuni entra sul rettangolo di gioco con maggiore determinazione cercando ripetutamente il gol del vantaggio e lo trova nuovamente con Faccini su calcio di rigore al  59’ minuto. Trovato il vantaggio i ragazzi gialloblù continuano a premere per portare a casa la vittoria con la qualificazione. Il risultato si mantiene sempre in equilibrio sino all’86’ minuto quando un guizzo di Iaia regala ai ragazzi di Angelo Serio la terza rete con la Vittoria e qualificazione al turno successivo per la gioia dei presenti sugli spalti e della dirigenza tutta. Agli ospiti rimane il rammarico di essere passati in vantaggio e non aver saputo sfruttare l’occasione propizia.

Domenica si ritorna a calcare il rettangolo di gioco del Nino Laveneziana per la prima stagionale di campionato contro il Gallipoli che nella prima giornata ha vinto contro il Maglie con un secco 3-0. All’Ostuni il compito di riscattare la sconfitta di Martina Franca nell’esordio stagionale di campionato, ripetere la bella prova di Coppa e naturalmente portare il primi punti in classifica.

A cura di Domenico Moro