Vieste Ostuni3
Vieste Ostuni3

Vieste: Tucci, Angelli, De Carlo, Silvestri, Solitto, Camasta, Lombardi, Balzano, Trigiani, Colella, Ricucci. All. Olivieri

A Disposizione Bua, Mandorino, Kovame, Tedesco, Salerno, Sciangalepo, Rubino

Ostuni: Muscato, Andrisano, Saracino, Ferraro, Stella, Krespha, Malagnino, Greco, Caruso, De Tommaso, Cristofaro. All. Carbonella

A Disposizione: Laveneziana, Parisi, Ippolito, Miccoli, Riezzo.

Arbitro: Di Reda di Molfetta

Note: Solitto, Krespha, Stella, De Tommaso (Ammoniti).

Espulsi per somma di ammonizioni Krespha e Stella

Vieste. L’Ostuni di mister Carbonella fa visita alla capolista Vieste, senza Tamburrino squalificato e tanti influenzati, il tecnico gialloblù si affida in attacco alla coppia De Tommaso – Cristofano. Al 6’ minuto il Vieste trova subito la strada del vantaggio, Lombardi sfrutta al massimo un errore difensivo della difesa ospite e mette dentro per l’1-0.

L’Ostuni crede nel pareggio e dopo una lunga fase di studio che si gioca prevalentemente a centro campo, ci prova con Caruso che mette in difficoltà Tucci che respinge con i pugni la sfera. Pochi minuti dopo ancora Ostuni con De Tommaso che su calcio di punizione dal limite manda di poco alto. Nei minuti di recupero ancora Vieste pericoloso ancora con Lombardi, che ci prova dal limite ma in questa occasione Musacco dice no.

Dopo due minuti di recupero l’arbitro Di Reda della sezione di Molfetta manda tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa L’Ostuni crolla, al 3’ viene espulso Krespha per proteste, il numero 6 gialloblù era già stato ammonito precedentemente, ospiti in 10. Al 23’ ancora gialloblù penalizzati, rigore per il Viste ed espulsione di Stella per un presunto fallo in area, sul dischetto Trigiani non sbaglia e insacca per il 2-0, Ostuni in 9.

L’inferiorità numerica in campo contro la capolista si fa sentire ed il Vieste in pochi minuti colpisce due volte, al 34’ Lombardi scatenato mette a rete per il 3-0. Al 35’ primo cambio per mister Carbonella che inserisce Miccoli al posto di Caruso, al 40’ il Vieste chiude definitivamente le sorti del mach con Salerno che approfitta della stanchezza della difesa ospite per mettere a segno il 4-0.

Dopo un minuto di recupero l’arbitro mandata tutti negli spogliatoi, l’Ostuni colleziona un’altra sconfitta, negli spogliatoi mister Carbonella ha dichiarato: “Anche oggi siamo stati vittime dell’arbitro, nonostante abbiamo sofferto dopo aver subito il primo goal, le due espulsioni inesistenti hanno condizionato tutto il mach”.

Gli uomini di mister Carbonella dovranno già pensare alla gara di domenica prossima, quando al comunale della Città Bianca arriverà Casarano.