Calcio Eccellenza, Ostuni – Nardó 0-1.

Ostuni 1945: Muscato 6, Andrisano 5,5, Ciaramitaro 5,5 (dal 15’ s.t. Miccoli 6), Ferraro 6, Lorusso 6, Tamborrino 6, Malagnino 5 6,5, Stella 5,5 (dal 37’ s.t. Greco), Saracino 5,5 (dal 30’ Caruso), De Tommaso 5,5, Cristofaro 6. A disp.: Indruntino, Parisi, Riezzo, Kreshpa. All. Carbonella.
Nardò: Caroppo 6,5, Starita 6,5, Mancarella 6,5, Vicedomini 6,5, Anglani 7, Montrone 7, Palmisano 7,5, Fiorentino 6,5, Vicentin 7, Rana 6,5 (dal 38’ s.t. Palazzo), Montinaro 5 (dal 12’ s.t. Caporale). A disp.: Pino, De Giorgi, Simone, De Razza, Corvino. All. Ragno.
Arbitro: Contini di Matera 5
Marcatori: 3’ s.t. Vicentin.
Note: Terreno di gioco pesante. Settore ospiti chiuso per il divieto imposto ai tifosi del Nardò con ordinanza del prefetto di Brindisi. Espulso al 43’ s.t. Tamborrino su segnalazione dell’assistente. Ammoniti De Tommaso, Andrisano, Cristofaro, Malagnino Vicedomini.

Un guizzo della premiata coppia Palmisano – Vicentin consente al Nardò di espugnare il comunale di Ostuni e di manetenere il passo delle altre pretendenti alla promozione diretta in serie D.
Una partita condizionata dal maltempo e dalle conseguenti condizioni del terreno di gioco.
Prima della gara il commosso ricorso di Domenico Epifani, il tifoso dell’Ostuni scomparso giovanissimo nel 2002 a cui è stata dedicato il settore riservato ai tifosi organizzati.
Equilibrio precario, reso ancora più complicato dal forte vento di scirocco che nella prima frazione soffia a favore dei padroni di casa. Squadre piuttosto abbottonate con poche emozioni. Al 10’ Malagnino calcia dalla distanza, Caroppo para a terra.
Al 17’ Rana si libera al tiro, un diagonale velenoso respinto in tuffo da Muscato.
Al 24’ sulla respinta della difesa ospite, Malagnino prova a calciare di prima intenzione, ma la sfera si spegne di un soffio a lato.
Nella ripresa il Nardò entra in campo con la ferma intenzione di sbloccare il risultato. Cosa che accade al 3’. Palmisano mette il turbo sulla corsia di destra e mette al centro un pallone che Vicentin deve solo appoggiare in porta.
L’Ostuni prova a reagire. Al 12’ Andrisano si trova tutto solo davanti al portiere ospite, ma il difensore ostunese non inquadra la porta.
Al 36’ Caruso non aggancia un cross di De Tommaso. Al 43’ l’Ostuni resta in dieci per l’espulsione di Tamborrino. Finisce con la vittoria del Nardò e le proteste dei padroni di casa per una direzione arbitrale che in diverse circostanze ha lasciato più di qualche perplessità.