Calcio a 5. Olympique Ostuni, pesante sconfitta interna

Olympique Audace
Olympique Audace
Volantino Spazio Conad Mesagne

Inizia a fare i conti con la nuova categoria l’Olympique Ostuni e lo fa nel peggiore dei modi. Il Futsal Capurso sbanca il PalaGentile con un pesante 8-3 figlio di due partite differenti; nel primo tempo infatti la squadra di Iaia regge l’urto dei baresi, tra le favorite per la promozione diretta, per venti minuti andando anche in vantaggio. Il resto del match però è una lenta caduta al cospetto di Mazzilli e Magurean (giocatori di categoria superiore) che pezzo per pezzo smontano le resistenze gialloblù.

Iaia lancia la sfida con il suo quintetto base: Di Bari, Vinci, Quartulli, Digiuseppe e Fiorentino. Assente capitan Calò(e la mancanza di centimetri in area si farà sentire nella ripresa).

L’Olympique non parte neanche male costringendo il Capurso sostanzialmente a difendersi per poi ripartire con i lampi di Magurean e la fisicità di Mazzilli che vicino alla porta sarà un bruttissimo cliente per tutta la C1. I portieri si danno un gran da fare per tenere le porte inviolate fino al ventesimo quando Digiuseppe indovina l’angolo dopo una azione insistita regalando il vantaggio (fin li meritato) all’Olympique. In casa Capurso suona la sveglia e i giri del motore aumentano. La pressione esercitata su Lacatena lo costringe all’errore consegnando a Squeo l’uno contro uno con Di Bari che non può evitare il pareggio. L’Olympique cede metri preziosi al Capurso che da la prima spallata al match. Demola servito da Mazzilli fa il 2-1 e Magurean su tiro libero potrebbe allungare sbagliando però la conclusione. Al riposo la partita è ancora in gioco.

Ci mette un lampo Magurean a farsi perdonare. E’ suo infatti il 3-1 che inginocchia l’Olympique. Da questo momento infatti il Capurso domina in lungo e in largo portandosi in poco tempo fino al 6-1. Mino Boccardi prova a far rientrare i suoi in partita con un gol di potenza ma è Albanese a vanificare il pensiero di rimonta portando il Capurso sul 7-2. C’è tempo per il secondo gol di Digiuseppe e per la terza rete di un indemoniato Mazzilli che consegnano agli archivi l’8-3 finale.

L’Olympique raccoglie il secondo ko consecutivo in campionato (non succedeva dalla stagione 2012-2013) mostrando ancora qualche problema a livello difensivo. Il confronto con una squadra che lotta per il vertice oggi è ancora improponibile ma Iaia è fiducioso sulla futura inversione di rotta: “Non sono preoccupato per aver perso due partite consecutive. Dobbiamo ricordarci tutti che siamo all’esordio in questa categoria e dobbiamo dimenticare in fretta la C2. Qui se cedi mentalmente vieni punito severamente. Abbiamo ancora molto da fare, ma sono convinto che con il duro lavoro quotidiano usciremo presto da questa situazione quindi nessun dramma. Ora a Casamassima ci aspetta una partita molto importante per vari motivi, il fatto che loro siano a zero punti non deve condizionarci.”

Appuntamento a sabato quando sul sintetico di Casamassima l’Olympique affronterà Il Grazy Four.

 

Continua a leggere su OstuniNotizie.it