La Cestistica Ostuni cade anche a Monteroni

Cestistica Ostuni Monteroni
Volantino Spazio Conad Mesagne

I gialloblù hanno sempre inseguito la formazione salentina, non riuscendo mai a recuperare nello svantaggio per i troppi errori commessi.

A cura di Domenico Moro

Dopo la sconfitta di domenica scorsa al Pala Losito contro la Nuova Matteotti di Corato, la Cestistica Ostuni di Enrico Curiale era chiamata al turno infrasettimanale del recupero della decima giornata di andata contro la Quarta Caffè Monteroni, un vero e proprio scontro diretto per la salvezza essendo le due compagini appaiate in classifica con 6 punti. Entrambe le formazioni arrivavano a questo scontro diretto dopo aver subito due sconfitte abbastanza pesanti nella quarta giornata di ritorno del campionato di Serie C Gold, a Bari i Tarantolati e a Corato i gialloblù, quindi entrambe desiderose di far risultato e riprendere il cammino verso posizioni più tranquille per affrontare nel migliore dei modi la restante parte della stagione agonistica.

Gara attenta quella giocata dai salentini che con la massima concentrazione e ordine hanno affrontato una Cestistica che purtroppo ha letteralmente avuto un approccio sbagliato alla gara commettendo troppi errori in fase realizzativa permettendo ai padroni di casa di aggirare con facilità la difesa gialloblù e concretizzare le azioni offensive.

Nei primi 10 minuti di gara i due quintetti si affrontano senza grandi emozioni con Monteroni che cerca di allungare ma Ostuni risponde colpo su colpo rimanendo a stretto contatto con i Tarantolati concludendo con i padroni di casa avanti di 5 lunghezze.

Nei secondi 10’ minuti i leccesi iniziano a trovare maggiore convinzione e fiducia portandosi a canestro con maggiore regolarità con un Tarolis che spinge i padroni di casa coadiuvato da Kelmelis, Guido e Castelluccio che permette alla formazione di Coach Marra di andare al riposo lungo con un vantaggio abbastanza importante ( 42 – 25 ).

Leggi anche  Matchday Serie C Gold: la Cestistica Ostuni affronta l'Adria Bari

Alla ripresa delle ostilità la Cestistica accusava errori in fase offensiva e Monteroni con Banti in cattedra si portava sul + 20. Ostuni cercava di reagire con Oluic e Vukobrat cercando di ricucire lo svantaggio accumulato ma, i padroni di casa tenevano testa all’impennata d’orgoglio dei ragazzi di Enrico Curiale andando a concludere il terzo periodo sul 67 – 46.

L’Ultima fazione di gara era un monologo con Monteroni che controllava agevolmente la gara ed Ostuni che non riusciva nell’impresa di ricucire lo strappo dello svantaggio accumulato dimostrando di avere le polveri bagnate concludendo la gara sul punteggio di  85 – 66.

Domenica si ritorna a giocare al Pala Gentile, un’altra gara importante contro l’Adria Bari, formazione che viaggia con un buon ruolino di marcia occupando attualmente la sesta posizione di classifica, reduce dalla bella vittoria contro Monteroni. Serve reagire dopo le due sconfitte di Corato e Monteroni cercando di ritrovare lucidità in fase offensiva e una maggiore solidità in difesa.

Cestistica Ostuni: Vukobrat 17; Oluic 16; Maksimovic 10, Ciric 9, Mazburss 7, Razic 7, Radovic, Zaccaria, Apruzzi n.e., Cavallo n.e.  All. Curiale

Continua a leggere su OstuniNotizie.it