Archiviato il secondo posto matematico e la prima piazza nel tabellone dei playoff di maggio, la Cestistica Ostuni va a Bari per l’ultima trasferta della regular season, contro l’Angiulli terzultima in classifica. Un test inutile ai fini della classifica per entrambe le squadre (i baresi sono già ai playout, dietro Santeramo), ma che servirà come allenamento a coach Vozza per oliare i meccanismi offensivi e difensivi in vista della post season.

Guidati in panchina da coach Emanuele Zotti e in campo dall’esperto serbo Goran Vukovic (classe ’74, oltre 21 punti di media quest’anno), i baresi possono contare su un gruppo di alcuni giovani interessanti, nonostante una stagione non entusiasmante (solo 5 vittorie su 28 partite).

Morena e compagni, che nelle ultime settimane hanno lavorato molto sul piano atletico, un richiamo di preparazione mirato ad arrivare ai playoff con la giusta brillantezza fisica, guardano ora alla lotta serrata per i piazzamenti, e in particolare alla bagarre intorno al nono posto. Sarà la nona classificata, infatti, ad affrontare i gialloblù nel primo turno: con San Severo ormai a 38 punti e lanciata verso il quinto posto, l’avversaria della Cestistica sarà probabilmente una tra Manfredonia, Barletta e Adria Bari.

Intanto, comunque, c’è da pensare al match di Bari, che verrà disputato sabato pomeriggio alle 18.30 presso la Palestra “La Sala”, in via Cotugno 10 nel capoluogo barese. Ad arbitrare, i signori Giuseppe Fracella di Nardò e Leonardo Salerno di Pisticci.