Cestistica Ostuni
Cestistica Ostuni

Finalmente si ricomincia. La Cestistica Ostuni, all’esordio nella sua storia in un campionato nazionale di pallacanestro, inizia la sua stagione in Serie C ad Agropoli contro la Cilento basket, società che ha recentemente cambiato denominazione (fino alla scorsa stagione era conosciuta come Donato Avenia Agropoli, in onore proprio a quel Donato Avenia che a Ostuni ricordiamo benissimo).

I biancoverdi della Cilento basket, allenati da coach Francesco Lepre, arrivano in Serie C dopo aver letteralmente dominato, lo scorso anno, il loro girone di C Regionale in Campania: 54 punti con 27 vittorie su 30 partite, un vero rullo compressore che ha travolto gli avversari.

Agropoli è ripartita quest’anno dai suoi due uomini migliori, entrambi stranieri, anche se ormai trapiantati stabilmente in Italia da anni. Il primo è il serbo Njegos Visnijc, al terzo anno nel Cilento, autentica star delle minors italiane con un passato anche in Legadue (alla Ignis Novara, nel 2008, in cui era peraltro compagno di squadra dell’ex ostunese Francesco Basei): Visnijc, ala/centro classe ’79, alto poco meno di due metri, può contare su grandi capacità offensive, sia nel pitturato sia nel tiro da fuori (23.9 punti a partita lo scorso anno). Al suo fianco, nel ruolo di 2, Martin Luis Nobile, detto ‘el tincho’, italo-argentino ex Francavilla (due stagioni fa in DNB, si scontrò anche con l’Assi Ostuni allenata da Coco Romano): guardia classe ’86, certamente fuori categoria in Serie C, ha chiuso la scorsa stagione in biancoverde ad oltre 17 punti di media.

A questi due grandi talenti, la dirigenza della Cilento basket ha aggiunto un nome storico della pallacanestro campana e italiana, il 45enne Pino Corvo, fresco campione d’Europa con la Nazionale azzurra over 45. Classe ’69, ala, Corvo non ha bisogno di presentazioni: per anni capitano a Scafati, protagonista della cavalcata dalla B2 alla A2 della squadra campana, tra i suoi compagni di squadra ha avuto, tra gli altri, coach Beppe Vozza, Mimmo Morena e un giovanissimo Carlo Menzione.

Per il resto la squadra è composta per la gran parte da reduci della scorsa stagione, confermatissimi: dai due playmaker Antonio Lepre e Andrea Murolo alla 24enne ala Amedeo Norci, fino ai lunghi Boris Chukwubike e Giovanni Rispoli.

Quella del PalaDiConcilio di Agropoli sarà una sfida difficilissima per Morena e compagni, che dovranno compiere una vera impresa per portare a casa i due punti. Ma i gialloblù, dopo un mese e mezzo di duro lavoro in palestra, sono pronti a ben figurare anche in questa categoria.