Dopo un brillantissimo campionato chiuso al secondo posto, a soli due punti dalla capolista Udas Cerignola, direttamente promossa in DNC, la Cestistica Ostuni affronta la parte decisiva della sua stagione, i playoff  per la promozione. Avversaria dei ragazzi di coach Beppe Vozza sarà la Cestistica Barletta allenata da Gino Degni, che ha chiuso il suo campionato al nono posto dopo un girone di ritorno deludente (7 sconfitte nelle ultime 9 partite di campionato).

I biancorossi, guidati sul parquet da un giocatore di grande classe ed esperienza come Diego Ismael Onetto (classe ’73, 23.7 punti a partita), e da ottimi elementi giovani come Maurizio Vorzillo e Gianluca Balducci, ed esperti come Pino Auricchio e Nicola Degni, hanno perso entrambi gli scontri diretti contro gli ostunesi. All’andata al PalaGentile, con Valerio Corvino ancora in campo (prima del suo trasferimento a Bisceglie), Barletta andò vicina al colpaccio, in una partita tiratissima decisa da una grande prova di capitan Morena (24 punti). Completamente diversa la partita di ritorno,  lo scorso 16 marzo, vinta dalla Cestistica dopo un tempo supplementare dopo aver recuperato 7 punti di svantaggio nell’ultimo minuto dei regolamentari.

Ostuni potrà contare sul ritorno di Angelo De Leonardis, ma non potrà schierare né Antonio Caloia, squalificato per due giornate dopo l’espulsione nel finale del match contro l’Olimpica Cerignola, né Carlo Menzione, infortunato, mentre ci sarà Paulinho Motta, sebbene non al meglio per una contusione rimediata domenica. Una doppia tegola per i gialloblù, che cercheranno di stringere i denti per aggiudicarsi la serie e arrivare in semifinale contro la vincente della (bella) sfida tra Diamond Foggia e Technoacque Fasano.

In occasione dell’inizio dei playoff, la società gialloblù chiede ai suoi tifosi di riempire il PalaGentile e di colorarlo di gialloblù, indossando una maglia gialla o una maglia blu. La cavalcata ostunese è arrivata, finalmente, alla fase decisiva: ci sarà bisogno di un pubblico che diventi il vero e proprio sesto uomo in campo.

Ad arbitrare il match, Francesco Di Sisto di Nardò e Simone Scarlino di Lecce. I precedenti con la Cestistica di quest’anno sono incoraggianti, tutte vittorie: la stessa coppia diresse il match in trasferta contro l’Invicta Brindisi, mentre Di Sisto ha arbitrato anche le partite del PalaGentile contro l’Assi Brindisi e contro la stessa Barletta, e  Scarlino fu designato per la trasferta di Ruvo. Palla a due alle ore 19 al PalaGentile, ingresso gratis per gli under 16 e biglietti a 5 euro per tutti gli altri. E come sempre, FORZA CESTISTICA!