Pallavolo 2000 Ostuni
Pubblicità
Pubblicità

La Pallavolo 2000 Orthogea Ostuni batte al tiebreak la Virtus Tricase e vince il Girone 3 della prima fase playoff.

L’impresa compiuta dai ragazzi della Pallavolo 2000 Ostuni di mister Giacomo Viva al PalaCeleste fa il paio con la vittoria in trasferta di Talsano e vale l’accesso alla seconda fase, di fatto la finale che determinerà la promozione in Serie B.

Giovedì sera al PalaCeleste della Città bianca, finalmente animato dai tifosi seppur in numero contenuto, la gara con Tricase, seconda giornata della prima fase playoff, è la classica sfida che vale la stagione. L’Orthogea ci arriva con il quarto posto del Girone B, dopo essere già scesa in campo a Talsano contro la VTT padrona di casa, battuta 3 set a 0. Per Tricase invece, prima classificata del Girone C, si tratta del primo e già decisivo appuntamento playoff: ai salentini occorre battere l’Orthogea per raggiungerla in classifica e giocarsi poi il passaggio del turno in casa contro la VTT. Sfida da dentro o fuori per entrambe dunque, con l’Ostuni capace di sovvertire il pronostico e prevalere al quinto ed ultimo set.

Mister Viva può contare dal ritorno in panchina del suo secondo, coach Roberto Bianchi, e schiera i suoi con capitan Semeraro in regia a completare la diagonale con l’opposto D.Polignino. In banda A.Polignino e Scaramuzzi, al centro D’Amico e Siena, Nero libero. Nei primi tre set l’allenatore ricorre agli inserimenti di Pompigna. Più costante l’impiego del secondo palleggiatore Parisi a seconda delle fasi di gioco. Lenoci dopo le comparsate del secondo e terzo set, entra stabilmente nelle rotazioni del centro nel quarto e quinto parziale. Pacucci prende posto in banda nel terzo set per non lasciare più campo.

Parte meglio la Pallavolo 2000 Ostuni, avanti 8-5, 16-13 e 21-17. La doppia impressionante difesa di Nero consegna la prima palla set e, dopo due tentativi annullati, un servizio ospite fuori misura consegna il punto del 25 a 20. Il secondo set è il più equilibrato e combattuto, tra sorpassi e controsorpassi, tensione e determinazione, le squadre provano a superarsi e ad avere la meglio fino ai vantaggi finali. Quando Scaramuzzi si schianta sul muro ospite i salentini hanno due set point, annullati da Lenoci e A.Polignino che ne annulla anche un terzo. Poi De Carlo (26 punti personali) mette giù da seconda linea e Crisostomo mura la palla del 25 a 27.

Il pari ha un effetto devastante sui padroni di casa, svuotati e mai realmente in campo in un terzo set concesso gli avversari 13 a 25. Poteva essere la spallata decisiva al match, invece i gialloblu rimandano i titoli di coda con un quarto set praticamente identico al precedente, ma a punteggio invertito: Virtus alle corde e Orthogea avanti 25 a 11.

Ad indirizzare il tiebreak è il servizio di A.Polignino, abile a minare le certezze ospiti dalla linea dei nove metri, oltre che miglior realizzatore dei suoi e del match con 27 punti personali (di cui 6 muri). Il lungolinea di Pacucci manda i suoi in vantaggio per 8 a 3 al cambio campo. Tricase accorcia sul 10-7, Viva chiede tempo e il ritorno in campo riserva il doppio errore ospite del 12-7. Ancora A.Polignino esplode il mani-out che vale cinque matchpoint, troppi per non essere capitalizzati. Il 15 a 10 finale premia con merito l’Ostuni, avanti 3 a 2, al primo posto del Girone 3 con 5 punti e due vittorie su due nella prima fase playoff.

Onore ai meriti della Virtus Tricase, capace di lottare per due ore di gioco, condannata dai risultati ancor prima del suo secondo incontro in programma domenica, ormai ininfluente. È il bello e il brutto dei playoff, più in generale di uno sport che, finalmente, è tornato protagonista con una stagione complessa, dopo un anno di agonia. L’Ostuni attenderà la vincente del Girone 2, per la cui vetta si sfideranno domenica Grottaglie e Ruffano. Intanto, con un’altra serata indimenticabile, i gialloblu si regalano l’inaspettata finale playoff.

Tabellino

Pallavolo 2000 Orthogea Ostuni – Virtus Tricase 1967 3 a 2 (25-20/25-27/12-25/25-11/15-10)

Ostuni: Scaramuzzi 8, Siena 4, D’Amico 4, A.Polignino 27, Semeraro 2, Pompigna 1, Pacucci 4, Lenoci 4, D.Polignino 12, Conversano ne, Asciano ne, Parisi 1, Nero (Lib. 42%). All. Viva, ass. Bianchi.

Muri 11, Attacco 43%, Ricezione 51%, Ace 2, Err.battuta 13.

Tricase: De Vincenti ne, Massaro, Lupo, Malinconico (Lib.72%), Crisostomo 10, Spagnolo, Felicetti 2, De Carlo 26, Sodero 11, Melcarne ne, De Blasi 5, Errico ne, Rizzo 7. All Bramato.

Muri 8, Attacco 40%, Ricezione 54%, Ace 4, Err.battuta 14.