Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Il ritorno in campo dopo due settimane di pausa non sorride alla Pallavolo 2000 Ostuni, battuta in casa dal CUS Bari per 3 set a 1.

L’Orthogea subisce in avvio, reagisce nel secondo set, ma non riesce a trovare la giusta continuità tanto nel terzo quanto nel quarto parziale, schiacciata da una prestazione individuale e collettiva opaca, oltre che da un super Fuentes, autore di ben 29 punti.

Il girone di andata si era chiuso con una bella vittoria, strappata grazie al successo strappato dalla trasferta di Potenza, che aveva lasciato ben sperare in vista del girone di ritorno. La pausa di coppa e il successivo turno di riposo però, non devono aver fatto propriamente bene alla squadra guidata dai mister Viva e Bianchi, apparsa meno in palla delle ultime uscite.

Orthogea in campo con Blasi e Scaramuzzi in banda, Pompigna opposto, Lenoci e D’Amico al centro, Carbotti palleggiatore e Deleonardis nuovamente libero. Il primo set non è praticamente mai in discussione, come spesso accaduto fino ad ora, i gialloblù impattano male l’avvio di gara trascinandosi senza acuti fino all’inverosimile punteggio di 12-25. Tutto troppo brutto per essere vero, infatti nel secondo set è tutt’altra musica, Parisi entra in pianta stabile nello starting-six, ma è tutta la squadra a rientrare con spirito rinvigorito. L’orgogliosa scossa vale il 25-14 che vale il pareggio.

La buona reazione non dura a lungo, a metà terzo set gli ospiti allungano nuovamente e, nonostante il ricorso agli ingressi di Eletto, Di Castri e Carbotti, si aggiudicano il parziale 25-16. Il pubblico di casa spera vanamente di rivedere in campo un gruppo di leoni determinati a riaprire il match, ma i baresi conducono agevolmente anche il quarto ed ultimo set, coach Viva prova a mischiare ancora le carte con Di Castri, Santoro al centro e Asciano a difendere, ma il 25-17 condanna l’Ostuni ad un’altra gara senza punti.

Prestazione in chiaroscuro dunque, da salvare certamente l’ottimo secondo parziale e la solita prova da trascinatore di capitan Blasi, autore di 14 punti con il 65% di positività in attacco e tre ace dei suoi, 15 i punti di Scaramuzzi. Nel complesso parecchia fatica in ricezione, con conseguente ripercussione in una fase d’attacco in cui manca il contributo tangibile di centrali e fuorimano.

Ci sarà molto da lavorare in vista del prossimo impegno di campionato, in programma sabato prossimo, 22 febbraio, nella tana del Apulia Diagnostic Mesagne degli ex Polignino, Semeraro e Angrisano, formazione in lotta per le zone nobili della classifica, che vanta otto vittorie e tre sole sconfitte.

Pallavolo 2000 Ostuni – Cus Bari 1 a 3 (12-25/25-14/16-25/17-25)

Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne

Ostuni: Blasi 14, Lenoci 5, Scaramuzzi 15, Eletto, D’Amico, Pompigna 7, Deleonardis (L. 38%), Parisi 2, Asciano, Santoro, Di Castri 3, Carbotti. Allenatore Viva; assistente Bianchi.

Bari: Fuentes 29, El Moudden 11, De Chirico (L. 39%), Verroca, Lacalamita 1, Alabrese 6, Loiodice 9, Vitale, Fanelli 8. All. El Moudden; ass. Casulli

Note – Durata set 19’, 21’, 25’, 24’. Tot. 1h 29’.

Ostuni: muri vincenti 4, errori in battuta 9, ace 8, ricezione 37%, attacco 31%

Bari: muri vincenti 6, errori in battuta 12, ace 4, ricezione 48%, attacco 44%

POTRESTI ESSERTI PERSO...