Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Nella decima e penultima giornata del girone di andata del Campionato di Serie C, la Pallavolo 2000 Orthogea Ostuni cede il passo al Cutrofiano Matino Volley

Nella decima e penultima giornata del girone di andata del Campionato di Serie C, la Pallavolo 2000 Orthogea Ostuni cede il passo al Cutrofiano Matino Volley che, nella cornice del PalaCeleste della Città bianca, si impone in rimonta per 3 set ad 1. La giovane formazione guidata dai mister Viva e Bianchi parte alla grande, spinta dal proprio pubblico si aggiudica il primo set 25 a 21, subisce pari e sorpasso nel secondo (15-25) e terzo parziale (21-25), e sciupa poi clamorosamente la possibilità di andare a punti in un quarto set prima dominato e poi perso nel finale (21-25).

Sabato sera l’Orthogea padrona di casa è scesa in campo con Carbotti al palleggio a completare la diagonale con l’opposto Di Castri, Blasi e De Leonardis martelli, Lenoci e D’Amico al centro, Asciano libero con l’impiego a gara in corso del fuorimano Pompigna, del centrale Santoro e del laterale Scaramuzzi.

L’equilibrio iniziale del primo set si spezza in favore dell’Orthogea grazie al servizio insidioso di Pompigna (in campo nonostante un problema alla mano) supportato da una prova di squadra ordinata e precisa. Guadagnato un leggero margine di vantaggio, l’Ostuni non si scompone e chiude 25 a 21 il set dell’1 a 0. Il secondo parziale non è mai in discussione, i salentini conducono fino al 15 a 25 dell’uno pari. Ben più equilibrato il terzo set, con i gialloblu combattivi e capaci di lottare colpo su colpo, almeno fino al 20-21, quando gli ospiti fanno valere la propria esperienza per operare il sorpasso (21-25).

La reazione ostunese c’è ed è tutta nella prima parte del quarto parziale, Lenoci sale in cattedra e spinge i suoi sull’8 a 1, un vantaggio importante che viene man mano, incredibilmente sciupato. L’Orthogea pecca di lucidità, commette qualche errore di troppo regalando punti gratuiti, tra servizi sbagliati e potenziali azioni non concretizzate, cattivo andazzo di cui beneficiano gli ospiti che, un punto alla volta, con la giusta dose di pazienza, rientrano nel match passando dal 16 a 11 di metà gara, fino al 19 pari. A quel punto il morale dei salentini è alle stelle, diametralmente opposto a quello di una Ostuni che ha ormai accusato il colpo: il 21-25 finale chiude i giochi sul 1 a 3.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Il disordinato finale di gara che ha negato punti preziosi, non cancella quanto di buono mostrato al PalaCeleste. Ottima prova di Lenoci, tredici punti a referto ed una prestazione che ne riconosce quel valore un po’ smarrito nelle ultime uscite. Conferma l’ottimo momento di forma Blasi con 14 centri, cresce De Leonardis che con 11 punti ed una solida ricezione tiene fuori Scaramuzzi, brillante nelle recenti uscite. Globalmente una buona gara, annebbiata da un finale inappropriato. Per chiudere il girone di andata, l’Orthogea è ora attesa dalla trasferta di Potenza, in programma domenica 26 gennaio alle 18:00.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO...