La settima giornata del Campionato di Serie C di pallavolo maschile pugliese, non ha regalato gioie e tantomeno miracoli sportivi alla giovane formazione targata Orthogea della Pallavolo 2000 Ostuni.

Come da pronostico, la capolista Molfetta tra le mura amiche del PalaPoli ha schiacciato le ambizioni gialloblu con il risultato finale di 3 set a 0, maturato in un’ora abbondante di gioco con parziali di 25-17, 25-14 e 25-16.

La sfida in sé non ha molto da raccontare, si affrontavano la prima in classifica del girone B, il Molfetta a punteggio pieno, contro l’ultima della classe, l’Ostuni, bloccata in coda, ancora a secco di vittorie e punti.

Per i giovani dei coach Viva e Bianchi (privi peraltro del centrale Lenoci) creare grattacapi alla corazzata barese era impresa titanica, ai limiti del proibitivo, ma certe sfide sono fatte anche per mettersi alla prova, perché ogni esperienza ed ogni sconfitta porta con sé una buona dose di insegnamenti di cui far tesoro, per tornare a lavorare su determinati aspetti o meccanismi, prima di rientrare poi in campo arricchiti di un pizzico di esperienza in più e maggior determinazione.

Proprio quest’ultima dovrà essere l’elemento cardine della voglia di rivalsa da sviscerare sabato 21 dicembre, per l’ottava giornata di campionato, ultimo appuntamento prima della pausa natalizia. Al PalaCeleste arriverà il Gravina settimo in classifica, reduce dalla sconfitta interna con Mesagne che ha seguito due vittorie consecutive precedenti: certamente la Casareale Volley proverà a portare via dalla Città bianca punti preziosi per rialzarsi dopo la sconfitta.

La banda gialloblu però è pronta a riprovarci, a farlo ancora e poi ancora fino a che il risultato prima e la classifica poi, non renderanno merito al lavoro, ai progressi ed al desiderio di vittoria e salvezza. Il pubblico ostunese potrà dare il proprio personale e fondamentale contributo affinché si contribuisca, tutti insieme, a infiocchettare il più bel regalo da piazzare sotto l’albero di Natale, per chiudere l’anno nel migliore dei modi. Appuntamento sabato alle 18:30!