I tentativi di Scarponi e di Rotundo che avrebbero regalato il supplementare alla formazione di Putignano si spengono sul ferro e la formazione gialloblù è costretta alla resa.

In un finale thrilling la Cestistica esce sconfitta dal PalaPinto di Mola. I tentativi di Scarponi e di Rotundo che avrebbero regalato il supplementare alla formazione di Putignano si spengono sul ferro e la formazione gialloblù è costretta alla resa.

A sorpresa coach Putignano schiera dal primo minuto Alunderis (fuori da un mese per infortunio), mentre Leo resta fermo ai box. L’Ostuni è sempre avanti nei primi due quarti grazie all’ottima serata di Kadzevicius e Scarponi.

Dopo l’intervallo lungo i padroni di casa alzano il ritmo e gli ospiti vanno in difficoltà. Pacifico è una spina nel fianco della difesa ostunese e Kordis trova canestri da tutte le posizioni. L’Ostuni non perde mai il contatto con il canestro ed arriva a 10’’ dalla fine sotto di 3 punti. L’ultimo pallone è affidato a Scarponi che trova il ferro. Sul rimbalzo stessa sorte capita al tentativo di Rotundo. Delusione tanta, ma anche la certezza che la strada è quella giusta.

New Basket Mola: Koopman 12, Preite 6, Pacifico16, De Angelis, Mirone 23, Kordis 24, Stimolo 2, Tanzi, De Giosa, Sivo. All. Castellitto.

Cestistica Ostuni: Rotundo 9, Petraroli, Tessitore 7, Maksi-movic 6, Caloia 4, Scarponi 23, Kadzevicius 11, Mazzarese 7, Leo n.e., Colombo. All. Putignano
Arbitri: Calisi di Monopoli e Stanzione di Molfetta.

POTRESTI ESSERTI PERSO: