E’ ben consapevole di essere giunto in una piazza che vuole tornare presto in palcoscenici importanti. E Mateja Maksimovic è pronto a raccogliere questa sfida.

«Ho messo in campo il cuore: prometto ai tifosi dell’Ostuni che il mio impegno sarà sempre questo». Contiene l’emozione. E’ ben consapevole di essere giunto in una piazza che vuole tornare presto in palcoscenici importanti. E Mateja Maksimovic è pronto a raccogliere questa sfida. Perfetto, per certi versi quasi inimmaginabile, il suo esordio domenica con la casacca della Cestistica Ostuni, in questa nuova realtà per lui. In un ambiente ancora tiepido, che attende di tornare ad essere quel fortino inespugnabile, così come è stato negli anni d’oro del basket nella Città Bianca.

Mateja Maksimovic , Mvp indiscusso della gara contro l’Altamura che ha segnato il ritorno alla vittoria della Cestistica Ostuni dopo tre sconfitte consecutive, ha dimostrato di avere carattere e talento per contribuire alla rincorsa del quintetto di Giovanni Putignano alle posizioni di classifica della C Gold, che meglio competono alla piazza gialloblu. Diciannove anni appena compiuti. Fisico asciutto, agilità e tecnica. Attacca con coraggio; difende con tenacia. Doti che il giovanissimo playmaker ha dimostrato nella prima partita con la casacca gialloblu. Ed anche i numeri sono dalla sua parte: 25 punti in 33 minuti sul parquet, con il 67 % della media, ed il 50 dai tre punti. Domenica si è conquistato gli applausi convinti del pubblico gialloblu. In campo nel quintetto titolare non ha patito l’emozione. Tutt’altro. Il talento serbo, di formazione italiana, ha stupito tutti per la sua concretezza, facilità in fase di realizzazione, e aggressività in difesa.

Quella di Ostuni,per lui, è la seconda esperienza nel nostro paese dove è arrivato nel 2016. La società del patron Domenico Tanzarella ha voluto, ancora intervenire sul rooster, con due under di assoluto valore: Tommasso Colombo ed appunto Maksimovic.

Prima di giungere la Città Bianca, il 19enne ha giocato per tre anni a Sarno, non solo a livello di selezione giovanile, ma anche in prima squadra, nel campionato di Serie C Silver. «Sono soddisfatto di queste prime settimane ad Ostuni: mi sto trovando davvero bene. Sono molto contento . Anche con coach Putignano – spiega Mateja Maksimovic- ho un ottimo rapporto. Il mio obiettivo è quello di fare sempre meglio qui con la Cestistica». Poi il messaggio ai suoi nuovi tifosi. «Prometto il massimo impegno. Voglio davvero regalare tante soddisfazioni ai supporter dell’ Ostuni».

Under di sicuro livello, il talento serbo è giunto nella Città Bianca poche settimane fa. «Abbiamo fatto un meticoloso lavoro di scouting per arrivare a Maksimovic: analisi video, riscontri statistici. Dopo aver individuato la tipologia di giocatore che ci serviva- spiega il direttore sportivo Enrico Marseglia- abbiamo deciso di puntare sulle sue caratteristiche, di freschezza atletica, energia, sfrontatezza,come quelle messe già in mostra nella prima partita. Prima di tesserarlo abbiamo anche in queste settimane organizzato delle amichevoli specifiche per testarlo realmente sul campo». Ma dopo la prima prova, ora però servono ulteriori conferme. «Con gli under serve sempre tanta pazienza: ci possono essere degli exploit, come quelle di domenica, ma anche partite dove potrebbe andare sotto queste performance. Serve tanto equilibrio. Noi,però, sul ragazzo- conclude Marseglia- ci crediamo parecchio».

 

POTRESTI ESSERTI PERSO: