Un clamoroso e gradito ritorno per il tecnico ostunese che ritrova la panchina gialloblù a distanza di otto anni da quel 3 giugno 2011 gara 3 della finale per la promozione in Lega-due persa contro il Trapani.

Giovanni Putignano è il nuovo allenatore della Cestistica Ostuni. Un clamoroso e gradito ritorno per il tecnico ostunese che ritrova la panchina gialloblù a distanza di otto anni da quel 3 giugno 2011 gara 3 della finale per la promozione in Lega-due persa contro il Trapani. Putignano prende il posto di Coco Romano che ha rassegnato le dimissioni da allenatore della Cestistica.

Giovanni Putignano andrà in panchina nella gara casalinga di domenica prossima contro il Vieste.  In un comunicato stampa diffuso nella tarda mattinata di ieri la Cestistica ha ufficializzato le dimissioni di Romano che ha rappresentato al patron gialloblù Domenico Tanzarella tutta la sua amarezza per il comportamento avuto nei suoi confronti da un gruppetto di tifosi molto arrabbiati per la pesante sconfitta subita domenica scorsa contro il Monopoli.

Coco Romano era l’allenatore della Cestistica dal 1° novembre di due anni fa. Due stagioni tra luci ed ombre in una piazza nella quale la C Gold è sempre stata stretta.
La Cestistica Ostuni ha ringraziato coach Romano per il lavoro svolto in questi anni a servizio della società sportiva e della Città di Ostuni, avendo sempre a cuore le sorti del sodalizio prima di tutto e anteponendole a quelle personali, consolidan-do sempre un rapporto di fedeltà al Club e di lunga e datata amicizia nei confronti degli organi dirigenti”.

Ed ora si spera che l’arrivo di Putignano rappresenti la svolta per una società che all’inizio del campionato non aveva fatto mistero di voler centrare la promozione in serie B. L’ingaggio di Scarponi, Alunderis e Tessitore insieme alle conferme di Kadzevicius, Leo e Latella hanno conferito il ruolo di favorita numero uno alla formazione della Città Bianca. L’avvio non è stato quello atteso, ma società e tifosi sono convinti che ci sia tutto il tempo per ritrovare la strada giusta. E l’ingaggio di Giovanni Putignano ne è la dimostrazione.

I particolari nell’intervista di Francesco Pecere

POTRESTI ESSERTI PERSO: