L’Ostuni riacciuffa nel finale una gara segnata dal gol realizzato dal tarantino Conte al 23′ del primo tempo.

I particolari nel video servizio di Francesco Pecere

Grande attesa per la sfida che torna dopo diverse stagioni di assenza.  Ostuni in emergenza nella zona mediana del campo. Alle assenze di Molfetta e Petrachi si aggiunge quella di Leggiero che getta la spugna dopo mezz’ora di gioco.  Al 21’ Birtolo ci prova con un colpo di testa, ma la sfera termina fuori dallo specchio della porta.  Al 23’ gli ospiti trovano il vantaggio. Birtolo trova spazio in area finta il tiro e pesca in area Conte che tutto solo mette alle spalle di Convertini.

L’Ostuni accusa il colpo. Leggiero è costretto ad uscire per un problema muscolare, al suo posto Andrea Marzio. Intanto gli ospiti restano in dieci uomini al 28’ per la seconda ammoni-zione rimediata da Conte.  Al 35’ Caruso ci prova due volte a due passi dalla porta, ma De Marco è attento.  Al 41’ Coccioli respinge con la mano una conclusione ravvicinata di Caruso. E’ rigore che Longo trasforma con un tiro nell’angolino alla destra di De Marco.

Gli animi si accendono. L’arbitro ammonisce diversi giocatori ospiti e al 45’ manda anzitempo sotto la doccia Zaccaria per questo intervento su Brescia.

Nel finale, con il Manduria in nove uomini, un tiro con la punta del piede di Longo sfiora il palo. E’ l’ultima occasione di una sfida con poche emozioni e tanto nervosismo che lascia le due squadre nelle zone alte della classifica.

Ostuni: Convertini, Brescia, Regnani (18’ s.t. Gjoka), Camisa, Zizzi, Cannone, Salvi, Leggiero (dal 27’ p.t. Marzio), Caruso, Capristo, Longo. A disp.: Maggi, Angelini, Ferrarese, Narracci, Tropiano, Moretti, Andriola. All.: Serio.

Manduria: De Marco, Scatigna, Coccioli, Arcadio (37’ s.t. Erario), Danese, Nyassi, Riezzo (29’ p.t. Colluto), Gallone, Birtolo (21’ s.t. Zaccaria), Napolitano, Conteg. A disp.: Ana-stasia, Murianni, Massafra, Cardellicchio, Mero, Calò. All.: Cosma.
Arbitro: Doronzo di Barletta.
Reti: 23’ p.t. Conte, 41’ s.t. Longo su rig.
Note: 33’ p.t. Espulso Conte per doppia ammonizione, 45’ s.t. Zaccaria per condotta violenta.

POTRESTI ESSERTI PERSO: