Il risultato finale di 3-4 in favore dei ragazzi di mister Bagnulo è maturato alla fine di una partita tutt’altro che noiosa, una partita in cui le squadre si sono affrontate a viso aperto.

Neanche il tempo di smaltire la stanchezza, e il pizzico di delusione per la rimonta subita a Bernalda, che i giovani Warriors devono rimettersi in viaggio. Questa volta la destinazione è Taranto, lo scenario è quello della coppa Italia, ma al triplice fischio, rispetto alla trasferta in terra lucana, stasera si festeggia: Caló e compagni hanno ottenuto un importante vittoria, domando, e per giunta al loro dimicilio, un avversario decisamente abbastanza ostico.

Il risultato finale di 3-4 in favore dei ragazzi di mister Bagnulo è maturato alla fine di una partita tutt’altro che noiosa, una partita in cui le squadre si sono affrontate a viso aperto, una partita dove i giovani ostunesi si sono fatti trovare avanti al momento giusto, quello finale, e che ha visto anche una bella prova delle promesse del team del presidente Daniele Andriola, dal punto di vista della concentrazione, della partecipazione e della grinta.

La cronaca del match ha visto i giovani gialloblù passare in vantaggio già dopo una manciata di minuti con un bel gol di Orlandino, gol che era stato poi vanificato dall’1-2 del Taranto, che aveva permesso ai ragazzi rossoblù di chiudere in vantaggio il primo tempo. Dopo l’intervallo, e dopo una bella lavata di testa da parte del mister, i Warriors si ripresentavano in campo decisamente più motivati, e grazie ai gol di Cavallo prima e di Moro poi, ribaltavano nuovamente a loro favore il risultato. Si arriva verso i minuti finali, e una bella serpentina di Esperti porta l’Olympique sul + 2, fissando il risultato sul 2-4 in proprio favore.

I tarantini allenati dal bomber della prima squadra, il brasiliano Dao, non ci stanno a perdere e partono all’assalto, trovando il gol del 3-4, costringendo gli ostunesi a qualche fallo in più, falli che esauriscono il bonus e permettono di ottenere, a 27” dalla sirena, il tiro libero. A questo punto, ci pensa Zaccaria, a respingere in calcio d’angolo il tiro del 10 rossoblu, e gli ultimi secondi scorrono via fino all’urlo Liberatorio che arriva sulla sirena finale.

Ostuni vincente e in testa al mini girone a 3 che vede oltre ai 2 contendenti di questa partita anche l’under 19 dell’Itria. Ora, già tra 3 giorni, squadre nuovamente sul parquet, per la seconda giornata di campionato, che vedrà l’esordio casalingo degli ostunesi impegnati domenica mattina, alle 11, contro i lucani della Futura Matera. Mi raccomando, sosteniamo i nostri ragazzi.

Ufficio Stampa Olympique Ostuni

POTRESTI ESSERTI PERSO: