Dopo la capolista Lecce anche l’Ostuni, terza forza del campionato, è costretto alla resa da un Francavilla già in formato play-off.

Con Leo fermo ai box coach Romano è costretto a rinunciare anche a Manchisi fermato da un fastidioso torcicollo. Nel Francavilla Pacifico e Ljoljic non sono al meglio, ma stringono i denti e danno il loro contributo.

Si gioca nella Palestra della scuola San Francesco luogo assolutamente non idoneo ad ospitare gare di questa importanza. Nonostante gli sforzi organizzativi della società francavillese tantissimi i tifosi ospiti costretti a rimanere a casa.

La Cestistica comincia bene chiude in vantaggio la prima frazione (12-20). Il Francavilla si scuote. Dyson alza il ritmo e sotto i tabelloni Mazzarese e Serpentino si fanno sentire. Si va al riposo lungo con i padroni di casa in vantaggio (33-32).

Chi si aspetta una gara equilibrata resterà deluso. Il Francavilla prende in mano le redini della gara e chiude il canestro agli ospiti. L’Ostuni resta all’asciutto mentre i padroni di casa trovano sempre il canestro. Romano perde anche Kadzevicius per infortunio. Il terzo quarto si chiude con i padroni di casa avanti di 15 punti (57-42).

Qui le interviste post gara.

Soavegel Francavilla: Dyson 19, Ljoljic 3, Argentiero 9, Cattaneo 6, Urso n.e., Mazzarese 7, Calò 13, Serpentino 9, Iaia 2, Pacifico 2. All. Capoziello.

Cestistica Ostuni: Fiusco 7, Calabretta 2, Bruno, Latella 7, Manchisi n.e., Teofilo 11, Kadzevicius 5, Sherman 17, Caloia 4, Tanzarella 3. All. Romano
Arbitri: Di Vittorio di Ruvo e Mazzili di Corato.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.