L’Ostuni batte il Racale 2-0 al temine di una gara tesa e vibrante, una boccata d’ossigeno in chiave salvezza.

Vittoria pesantissima per l’Ostuni che batte il Racale al termine di una sfida tesa e vibrante. Primo tempo senza emozioni. Solo qualche conclusione dalla distanza e portieri inoperosi. La svolta della gara arriva nella ripresa con l’ingresso in campo nell’Ostuni di De Michele.

Il calciatore gialloblù spacca la partita e al 31’ subisce un fallo in area da Ciurlia che porta al calcio di rigore trasformato dallo stesso De Michele. Il Racale si espone al contropiede e al 90’ arriva il raddoppio firmato da Barnaba. Momenti di tensione dopo il fischio finale sedati a stento dall’arbitro e dalle forze dell’ordine. Per l’Ostuni una boccata d’ossigeno nella corsa alla salvezza.

Ostuni: Comes, Regnani, Giorgino (13’ s.t. Turco), Stabile, Misuraca, Camisa, Hadj-Mohamed (28’ s.t. De Michele, 42’ s.t Narracci) Allegrini (3’ s.t. Somma), Barnaba, Fonte (13’ s.t. Usman), Floro. A disp.: Cocozza, Miccoli, De Giorgi, Poso. All.:De Nitto.

Racale: De Iacco, Aprile (38’ s.t. Luca), Lotito (38’ s.t. Lemanno), Ciurlia, Deicco, Perrone, Tartaglione, Lazzoi (19’ s.t. Decillis), Tarsilla, Disantantonio, De Vito. A disp.: Reho, Seferi, Saracino, Panico, Pino, Filoni. All.: Cecconi

Arbitro: Ancona di Taranto.

Marcatori: 31’ s.t. De Michele su rig., 45’ Barnaba.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.