DSCN3586
DSCN3586
Pubblicità
Pubblicità

Domenica 25 novembre si celebra la giornata contro la violenza sulle donne nel ricordo di Federica e Andrea.

La Pallavolo 2000 Orthogea Ostuni prova a rialzarsi dopo i quattro ko consecutivi che la relegano al dodicesimo e terzultimo posto nella classifica del girone G del Campionato di Serie B Nazionale. Domenica 25 novembre presso il PalaCeleste della Città bianca alle 18:00, i gialloblu padroni di casa ospiteranno la Fulgor Tricase.

Il momento delicato e poco fortunato per i ragazzi guidati dai mister Giacomo Viva e Roberto Bianchi si protrae ormai da alcune settimane ed ha raggiunto il suo momentaneo apice con la sconfitta incassata domenica scorsa al PalaCarbonara di Bari, quando capitan Taurisano e compagni sono scivolati fuori dal match dopo un buon primo set. In quell’occasione più di qualche acciacco ha rallentato i ritmi ostunesi, che sembrano essersi ristabiliti durante questa settimana di lavoro.

Il match, valido come settima giornata, cela parecchie insidie perché la Fulgor Tricase può contare su un roster di tutto rispetto, la cui classifica non rende ancora pienamente giustizia. Tre vittorie (con Aversa, Castellana e Cerignola) e tre sconfitte (Bari, Leverano e Marigliano) collocano i ragazzi di coach De Giorgi al settimo posto con 9 punti. Quattro lunghezze in più di una Orthogea ferma a quota 5 punti, bottino delle prime due vittorie d’esordio con Taranto e Galatina, seguite dalle sconfitte con Ottaviano, Aversa, Andria e Bari.

Nella difficoltà del momento, l’Ostuni cerca la sua svolta. Occorrono determinazione ed entusiasmo figlie anche e soprattutto di un PalaCeleste capace di farsi sentire. È proprio in momenti come questo che si percepisce lo spessore del tifoso che tiene ai suoi colori ed alla sua città: troppo facile festeggiare quando si abitano i vertici delle classifiche (come l’Orthogea ha fatto per almeno due anni consecutivi), è nella difficoltà che bisogna tirare davvero fuori quello che si ha dentro. Il bello arriva adesso.

Motivo in più per esserci e presenziare all’evento, il commosso ricordo che tutto il volley pugliese sta riservando in questa settimana, la “Settimana di Federica e Andrea”, ed in particolare domenica in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donneall’arbitro internazionale Federica De Luca ed al suo piccolo Andrea.