Ancora un successo nazionale per l’atleta ostunese Piero Rosario Suma che nelle scorse settimane ad Ancora ha realizzato un triplete nei Campionati Paralimpici Italiani Indoor ed i Campionati Italiani di Lanci Fispes

Ancora un successo nazionale per l’atleta ostunese Piero Rosario Suma che nelle scorse settimane ad Ancora ha realizzato un triplete nei Campionati Paralimpici Italiani Indoor ed i Campionati Italiani di Lanci Fispes (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), conquistando tre medaglie d’oro e titoli italiani getto del peso, lancio del giavellotto e lancio del disco. Suma appartiene al Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa: nel gruppo del ministero della Difesa, costituitosi nel 2014, appartengono e partecipano militari delle quattro forze armate (Arma Carabinieri – Esercito -Aeronautica Militare – Marina Militare) che per svariate vicissitudini hanno subito un infortunio in servizio. Il 52enne ostunese, sottotenente dei Carabinieri nel Ruolo d’Onore in congedo ha sbaragliato una concorrenza di notevole caratura, anche dal punto di vista anagrafico più giovane dell’atleta della Città bianca. «Grazie alla mia famiglia – dichiara Suma- che da sempre mi sostiene e mi sta vicino». Ora l’atleta ostunese  è pronto ad una nuova sfida in un altro sport: il Golf. Suma, infatti, dal 3 al 4 maggio prossimo sarà impegnato a Roma, tra i primi atleti con disabilità della Puglia, per la 17esima edizione dell’”Italian Open for Disabled”, un evento che travalica i confini sportivi per esprimere alti contenuti sociali e sottolinea come il golf sia una disciplina veramente accessibile a tutti. L’evento sportivo  si disputerà sulla distanza di 36 buche con rappresentanti italiani e giocatori provenienti da molte altre nazioni.

POTRESTI ESSERTI PERSO: