DSCN6804
DSCN6804
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Capitan Semeraro: Vogliamo divertire il nostro grande pubblico. Blasi: Bilancio più che positivo.

La Pallavolo 2000 Orthogea Ostuni apre il girone di ritorno di Serie B Nazionale domenica 29 gennaio al PalaCeleste: alle 18 sul parquet del tensostatico arriverà l’Udas Cerignola.

Sconfitta all’esordio assoluto di alcuni mesi fa al Paladileo con un 3 a 0 che fu preludio di una prima parte di campionato a dir poco eccezionale per i gialloblu, l’Udas allenata da mister Ferraro ha aperto il suo 2017 con 3 vittorie consecutive ai danni di Cosenza, Bari e Locorotondo. 5 vittorie e 7 sconfitte il bottino di Petruzzelli e compagni che occupano al giro di boa la settima posizione. È quarta invece l’Orthogea dei mister Giacomo Viva e Roberto Bianchi, un cammino scandito da 9 vittorie nei 12 incontri disputati, con sole tre sconfitte maturate (tra l’altro due al tiebreak) contro le tre squadre fin da subito destinate a giocarsi i playoff, ad oggi le uniche a precedere i gialloblu nella classifica del girone H. Gioia 35, Taviano 33, Leverano 29 e Ostuni 27, questa l’entusiasmante situazione che inorgoglisce l’ambiente e più in generale la Città bianca intera. In questi mesi infatti i tifosi di Ostuni e più in generale della zona hanno risposto con grande partecipazione a tutti gli incontri casalinghi affollando un PalaCeleste fin da subito tappa ostica per chiunque, e seguendo la squadra anche in live streaming in trasferta (anche la sfida con Cerignola sarà trasmessa sul canale YouTube della Pallavolo 2000 Ostuni). L’Ostuni si prepara perciò ad affrontare questo girone di ritorno con la consapevolezza del proprio valore, avendo svestito fin da subito i panni della semplice matricola e vestendo quelli della sorpresa del campionato.

A farsi portavoce dell’umore dello spogliatoio è capitan Semeraro: «È stato sicuramente un girone d’andata entusiasmante e positivo. Il nuovo campionato e le incognite che potevano presentarsi ci ponevano come obiettivo iniziale la salvezza, questo ci ha permesso di volare basso e di riconoscere l’importanza del lavoro quotidiano. I tecnici sono riusciti a dare al gruppo un’identità di squadra importante, la nostra coesione poi non è stata mai in discussione sin dal primo giorno di preparazione. Fondamentale è stato l’apporto di tutti e 13 i componenti della squadra, anche la panchina è sempre stata pronta a dare il proprio contributo. Resta sicuramente qualche piccolo rammarico per come sono andate le cose nei match contro “le grandi”, per come si erano messe le cose (vedi rimonta subita dal Leverano, e rimonta quasi rifilata al Taviano). Ora nel girone di ritorno affronteremo trasferte alquanto impegnative ma, come per l’andata, giocheremo sempre al massimo delle nostre possibilità sfruttando al meglio gli allenamenti per migliorarci giorno dopo giorno. Non ci poniamo obiettivi, sicuramente abbiamo voglia di fare bene e di continuare a far divertire il nostro grande pubblico di cui ormai non possiamo più fare a meno».

«Il bilancio non può che essere più che positivo – ribadisce con soddisfazione il presidente Angelo Blasi – Abbiamo creato un gruppo di ragazzi uniti che hanno voglia di lavorare, di fare bene e di seguire le direttive dei mister. Non posso che essere contentissimo di quello che stiamo facendo.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Se abbiamo ottenuto questi risultati non possiamo certo dire che qualcuno ci abbia regalato nulla. Ognuno di noi, dal primo all’ultimo, sta facendo il suo dovere. Senza peccare di presunzione possiamo dire di poter contare su una buona organizzazione, nel rispetto dei ruoli, con tante difficoltà certo, inutile negarlo. Il girone di ritorno sarà duro come quello di andata, probabilmente con qualche sfida esterna più complicata, ma sono certo che lo affronteremo con la giusta mentalità. Anche perché sono fiducioso e straconvinto del lavoro dei mister e dei ragazzi, che se si mettono tutti a disposizione, possono fare cose importanti. Col senno di poi le cose potevano addirittura andare meglio forse, ma l’attuale quarta posizione deve farci onore, perché fin dall’inizio l’obiettivo era la salvezza. Siamo inoltre sempre a caccia di risultati importanti con il settore giovanile. È fondamentale dare una vetrina importante ai nostri ragazzi, in modo da garantirgli un buon futuro a prescindere, anche qualora non riescano ad ottenere da noi quel che più desiderino. Il futuro? Le idee sono tante, bisogna solo trovare il tempo e la possibilità di metterle in alto, facendo un passo alla volta. – Il futuro del volley regionale e nazionale intanto terrà banco nei prossimi giorni con il rinnovo dei comitati territoriali e le elezioni Fipav – La mia candidatura come consigliere regionale è mirata al nostro desiderio di continuare a dare il nostro contributo e la nostra esperienza alla pallavolo pugliese». 

Il weekend gialloblu si aprirà con la sfida in trasferta della Giugrà Securitas, seconda della classe nel girone B di Serie D Regionale, impegnata sabato alle 18.30 nella tana del Matera (aggiornamenti in tempo reale sulla pagina Facebook del team ostunese).

 

POTRESTI ESSERTI PERSO...