unnamed
unnamed
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Si conclude oggi il torneo under 17 maschile di pallavolo in scena al Pala Gentile.

Azzurri in campo contro la Spagna per mantenere la vetta del girone e decretare quindi le finaliste di domani. Coach Barbiero ha deciso di partire con la diagonale formata da Pedrinelli e Falgari, Dal Corso e Disabato schiacciatori, Gianotti e Scardia centrali e Catania libero. Di fronte una Spagna combattiva che è riuscita a strappare un set agli azzurri per poi lasciar spazio ad un Italia in grande forma che nella giornata di oggi ha optato per alcuni cambi nel corso del match dando spazio anche a chi ha giocato meno. La vittoria con la Spagna manda gli azzurri in finale, domani sarà gara secca con il Belgio alle 18.30 al PalaGentile di Ostuni, per un posto ai prossimi europei U17M.

Nel primo set Mario Barbiero ha mandato in campo Disabato al posto di Leoni e dopo un avvio equilibrato 5-4, gli azzurri hanno preso il largo al prio time out tecnico 8-4 dino al +10 del secondo time out tecnico 16-6. I cambi decisi da mister Vicedo non sono riusciti a svoltare il parziale chiuso dagli azzurri 25-11.
La reazione nella metà campo spagnola si è fatta sentire, nel secondo set infatti, con alcuni cambi tra gli azzurri, Biasotto al posto di Scardia dal centro, la gara ha preso una piega a favore degli spagnoli che hanno impattato bene il set fino al vantaggio di 8-5 al primo time out tecnico per poi lasciare spazio all’Italia che è riuscita a pareggiare i conti e ad effettuare il sorpasso fino al 16-14 del secondo time out tecnico. Il primo tempo di capitan Gianotti consente agli azzurri di portarsi sul 18-16 ma un errore in attacco, con alzata lunga sull’asticella porta gli spagnoli sulla parità 19-19. Finale di set caratterizzato da alcuni errori decisivi, come quello del centrale spagnolo Cuquerella per il 22-19 a favore degli azzurri. Due punti consecutivi di Mateu consentono alla Spagna di pareggiare sul 22-22, momento decisivo che ha assegnato poi agli iberici il set col punteggio di 25-23.
Terzo set a senso unico, con un finale di 25-12 che racconta l’andamento del parziale, 8-3 al primo time out tecnico e 16-7 al secondo.
Nel quarto set Mario Barbiero manda in camp la diagonale formata da Ferrato e Pol con la Spagna che è riuscita a mantenere la scia azzurra portandosi avanti al primo time out tecnico 8-7 con un ace su Dal Corso. Le squadre avanzano con una sostanziale situazione di equilibrio, 12-12, fino al vantaggio azzurro 16-15 al secondo time out tecnico. Il muro di Gianotti segna il punto del 18-15 azzurro, poi black out Italia con una serie di errori prima di Leoni e poi di Dal Corso che portano gli spagnoli sul 18-18. L’ingresso di Disabato segna poi la svolta sul finale di set, due pallonetti vincenti portano l’Italia sul 20-18 con una successiva pipe di Dal Corso che manda gli azzurri sul 21-18. Alla fine l’Italia chiude il set col punteggio di 25-21 conquistando la terza vittoria su tre e accedendo alla finalissima di domani con il Belgio.

#8nationsgroupu17m Olanda – Belgio 0-3 (19-25, 18-25, 14-25)

Olanda: Bak 2, Schols 2, Brilhuis 4, Macnack 9, Damen 6, Van Muijden 5, Hofhuis 3, Smulders (L), De Groot (L). N.E. Zomer, Klein Teeselink, Tavenier. Ringenaldus (1st Coach), Donker (2nd Coach).
Belgio: D’Heer 19, Mc Cluskey 2, Rotty 5, Plaskie 9, Vanhelmont 3, Catteeuw 8, Theys 1, Verbruggen (L), Hooft, Perin. N.E. Ocket, Vanhove. De Boeck (1st Coach), Van Peer (2nd Coach).

Ostuni (BR), 30-07-2016
Il Belgio vince e, grazie alla vittoria dell’Italia sulla Spagna, incontrerà nella finalissima di domani proprio l’Italia di Mario Barbiero grazie al secondo posto finale nel girone. I ragazzi di mister De Boeck, trascinati dal solito D’Heer autore di 19 punti oggi, hanno conquistato l’intera posta in palio alternando momenti di lucidità e momenti di blackout consentendo all’Olanda di mantenere la scia. Da sottolineare anche l’ottima prova del libero belga Verbruggen che ha chiuso la gara con un 78% di positività in ricezione. A fischiare l’incontro l’arbitro Armando Simbari nativo proprio di Ostuni, internazionale dal 2014.

Primo set caratterizzato dall’equilibrio iniziale che ha portato le due formazioni sul punteggio di 8-6 a favore della squadra belga prima di allungare sul punteggio di 16-8 al secondo time out tecnico. Qualche errore di troppo della squadra belga ha permesso poi all’Olanda di accorciare le distanze fino al 17-12. Il secondo tocco vincente del regista belga Mc Cluskey ha portato i suoi sul punteggio di 23-15. L’errore in attacco dello schiacciatore olandese Macnak ha assegnato al Belgio 7 palle set sul 24-17, Belgio che ha poi chiuso con il primo tempo vincente di Vanhelmont sul 25-19. Nel secondo set stesse formazioni in campo con il Belgio avanti subito 5-1 prima del pareggio olandese sul 5-5 e il conseguente sorpasso fino al 8-6 del primo time out tecnico. Fase di set altalenante con sorpassi da una parte e dall’altra, prima il Belgio avanti 9-8, poi l’Olanda avanti 14-10 con il conseguente time out chiamato da mister De Boeck. A suonare la carica è capitan Plaskie che con il punto del 14-11 fa scattare la reazione tra i suoi che si portano avanti al secondo time out tecnico sul 16-15. Con un super D’Heer, autore del 21-16 il Belgio vede poi avvicinarsi la conquista del secondo parziale avvenuta poi col punteggio di 25-18 con l’ultimo punto arrivato su ricezione errata della seconda linea olandese. Nonostante un avvio importante del Belgio, 5-0 all’inizio e 8-1 al primo time out tecnico, l’Olanda è riuscita a rimettere in piedi il set senza però riuscire a tener testa ai “red dragons” trascinati da D’Heer. Alla fine il punteggio di 25-14 segna la conclusione del match che lascia in sospeso per qualche ora i ragazzid i Mister De Boeck fino alla notizia della vittoria dell’Italia che regala il remake della partita di ieri tra Italia e Belgio per la conquista di un posto ai prossimi europei U17M.

Dichiarazioni:

De Boeck Wim (1 allenatore Belgio): è stata comunque una partita dura, siamo rimasti determinati mantenendo la concentrazione, entrambe abbiamo giocato con l’obiettivo di migliorare la posizione finale in vista di domani. Abbiamo migliorato la difesa. Staremo a vedere in finale dove arriveremo.

Ringenaldus Niels (1 allenatore Olanda): Nonostante la sconfitta la squadra ha dimostrato di essere più combattiva, hanno tenuto la palla più a lungo, mi sono molto piaciuti c’era più combattività, sono contento. Pensiamo a riposarci e ricaricarci, vediamo che fa la Spagna stasera e continuiamo così.


Classifica Girone: Italia 9, Belgio 6, Spagna 3, Olanda 0.

Programma gare del 31-07-2016 – PalaGentile, Ostuni (BR)

Ore 15.30 Finale 3/4 Spagna-Olanda
Ore 18.30 Finale 1/2 Italia-Belgio