Morena: “Partita difficile, ma non abbiamo nulla da perdere”

La Cestistica Ostuni affronta l’ultima trasferta dell’anno solare, la più difficile della stagione, in quel di Nardò. Nella partita contro la capolista, probabilmente la squadra più forte del girone, e che si giocherà a porte chiuse per l’inagibilità del tensostatico neretino, Morena e compagni affronteranno i salentini quest’anno sempre vittoriosi tra le mura amiche, e sconfitti soltanto nella trasferta di Foggia.

Guidati in panchina da coach Alessandro Di Pasquale e in campo da un fuoriclasse come Goran Bjelic (oltre 22 punti di media), Nardò può contare su un gruppo di giocatori esperti e di categoria, già rodati dopo diverse stagioni insieme: da Stefano Provenzano (10.2 di media), classe ’86 già a Ruvo in A Dilettanti e a Monteroni in B2, a Giuseppe Ferilli, da Antonio Chirico (secondo miglior realizzatore con 13.5 a partita) al play “cecchino” Michele Colella. Quest’anno si sono aggiunti anche altri due ottimi elementi, come l’argentino Rodrigo Monier (classe ’86, 12.4 di media) e il giovane Federico Durini (’93, 9.1 a gara), che hanno innalzato ancora di più il livello generale della squadra.

Insomma, una partita decisamente difficile: ma sebbene i gialloblù non partano sconfitti contro nessuno, e non abbiano nemmeno nulla da perdere, coach Curiale deve fare i conti con l’assenza del suo miglior realizzatore, Brachon Griffin, fermato prima per tre giornate e poi per due (dopo il ricorso della società gialloblù) dal giudice sportivo dopo quanto accaduto alla fine della partita contro Francavilla. Ma i nostri ragazzi ci credono, e metteranno in campo tutto ciò che hanno per dare filo da torcere ai salentini padroni di casa.

“Sarà una partita tosta, ma non partiamo battuti – le parole del capitano Mimmo Morena – Nardò è un’ottima squadra, ma noi non abbiamo nulla da perdere, e cercheremo di migliorare quanto fatto nelle ultime due partite. Come sempre, quando si vince il morale si alza e aumenta l’entusiasmo, del pubblico come dell’ambiente”. La Cestistica, dopo Nardò, affronterà in casa l’Olimpica Cerignola, diretta concorrente per la salvezza, nell’ultima partita dell’anno, mercoledì 23. “Il nostro obiettivo non è cambiato, è sempre mantenere in tranquillità la categoria – aggiunge Morena – ci sono tante squadre di alto livello in questo girone, soprattutto Vieste e Manfredonia che mi hanno impressionato. Noi dobbiamo cercare di vincere più partite possibile e sperare in qualche passo falso di chi ci sta sia davanti che dietro”.

Palla a due a Nardò alle 18: gli arbitri saranno Bernardino Dimonte di Bernalda e Angelo Racanelli di Matera. FORZA CESTISTICA!

Ufficio stampa e comunicazione – CESTISTICA OSTUNI

POTRESTI ESSERTI PERSO: