La Cestistica al PalaDileo affronta la sua bestia nera

Dopo i due brutti stop nel giro di 4 giorni, a Fasano e al PalaGentile contro Monopoli, per la Cestistica Ostuni arriva un altro impegno difficilissimo: al PalaDiLeo di Cerignola i gialloblù affronteranno l’Udas, sponsorizzata Allianz, già rivale e bestia nera del club ostunese nelle ultime due stagioni (0 vittorie e 4 sconfitte per la Cestistica contro i biancoazzurri cerignolani).

Dopo l’addio a coach Totaro, la scorsa estate l’Udas è ripartita da un nuovo allenatore, Gigi Marinelli, confermando, tra i titolari, solo due giocatori: capitan Guglielmo Serazzi, 31enne playmaker titolare, e l’esterno classe 1990 Gianfranco Falcone, entrambi protagonisti della promozione in C Nazionale di due stagioni fa.

Al fianco dei due, un gruppo formato da giocatori di categoria, giovani interessanti e anche due americani: Mike Malat, guardia classe ’88, e Colin Voss, centro classe ’91, sono i due cestisti sbarcati da oltreoceano per regalare gioia ai tifosi dauni. Finora con ottimi risultati: oltre 15 punti di media per Malat, poco più di 20 a partita invece per Voss.

L’ala piccola titolare è invece Mattia Marchetti, classe ’89, lo scorso anno tra i migliori nel suo ruolo a Benevento: per lui quasi 16 punti di media finora. Dalla panchina, invece, subentra l’ex San Severo Antonio Ulano, classe ’86 (7.6 punti di media). Sotto canestro, l’ex Olimpica Cerignola Francesco Visaggio (classe ’86 anche lui) e il giovane ventenne Jacopo Mennuni, nel roster dell’Udas anche lo scorso anno, sebbene poco utilizzato. Infine, il cambio del play è Nicola Triglione, anche lui ex Olimpica, classe ’95.

Una squadra pericolosa e difficile da battere, soprattutto tra le mura amiche. Ma i nostri ragazzi, dopo due sconfitte di fila e senza grosse pressioni, contro una squadra obbligata a vincere, cercheranno di giocarsela alla pari, nonostante la pesante assenza di Giuseppe Altavilla, infortunatosi alla caviglia contro Monopoli. Se in giornata, Morena e compagni possono mettere in difficoltà chiunque, anche un roster blasonato come quello di Cerignola.

Ad arbitrare il match, la federazione ha designato Roberto Ferrari di Cellamare e Onofrio Todisco di Putignano. Palla a due non domenica ma sabato pomeriggio al PalaDiLeo di Cerignola, alle ore 18. FORZA CESTISTICA!

Ufficio stampa e comunicazione – CESTISTICA OSTUNI

POTRESTI ESSERTI PERSO: