Griffin da record, prima vittoria esterna i ragazzi di Coach Beppe Vozza

Di Domenico Zurlo

Prima gioia esterna, finalmente, per la Cestistica Ostuni, che sbanca il PalaMelfi di Brindisi e lascia l’Invicta a bocca asciutta per la quinta volta consecutiva in questa Serie C Silver. I ragazzi di coach Vozza, dalle rotazioni limitate per l’indisponibilità di Taveri e l’infortunio a inizio gara di Matteo Di Salvatore, per avere la meglio sui brindisini hanno dovuto contare su un apporto clamoroso da parte di Brachon Griffin: per lo statunitense, 42 punti (con 15/21 al tiro, 4/7 da tre e 7 rimbalzi), un record per la Cestistica in C, secondo solo ai 48 punti di Angelo De Leonardis nella Serie D 2012/13.

Cestistica Ostuni - Invicta Brindisi (2)I biancoazzurri, allenati dal navigatissimo coach Giovanni Rubino, hanno messo in seria difficoltà i nostri per gran parte del match, con percentuali altissime nel tiro da fuori e un pressing difensivo a tutto campo che ha tolto qualche riferimento ai gialloblù. Dopo un primo quarto condotto agevolmente fino al +12 (e chiuso sul +2), la Cestistica ha subito il ritorno dell’Invicta, che nel secondo quarto ha dominato il campo, andando all’intervallo sulla doppia cifra di vantaggio (54-42), grazie alle prestazioni ottime al tiro da parte di Leo e Castellitto.

Dopo la pausa lunga, la strigliata di coach Vozza negli spogliatoi ha risvegliato gli ostunesi, autori di un terzo quarto esemplare (28-7 il parziale), sia in difesa che nella metà campo avversaria: dal -12 dell’intervallo al +9 della penultima sirena, Ostuni ha però commesso il grave peccato di rilassarsi nell’ultimo periodo, quando i brindisini, con grande tenacia, hanno provato a rientrare ancora in partita. E a 4 minuti dalla fine, la missione sembrava quasi compiuta, con il pareggio prima e il sorpasso poi ad opera di Castellitto (78-76). Un Griffin incontenibile e due tiri liberi di capitan Morena (impreciso al tiro ma tosto in difesa contro Leo, lasciato a soli 2 punti nella seconda metà di gara) hanno però rimesso la partita sul binario giusto.

Domenica prossima, contro la New Basket Lecce, un altro impegno abbordabile per i gialloblù, che però non devono commettere l’errore di sottovalutare l’avversario, anche se si giocherà al PalaGentile tra le mura amiche: la prossima settimana sarà un vero e proprio tour de force per la Cestistica, che affronterà in sette giorni Lecce, Fasano (turno infrasettimanale mercoledì 28 in prima serata, a Fasano) e Monopoli (a Ostuni). Tre partite fondamentali, da cercare di vincere per mettere fieno in cascina, prima di affrontare in sequenza tutte le squadre più forti del campionato.

TABELLINO
Invicta Brindisi – Cestistica Ostuni 85-90 (24-26; 54-42; 61-68)

INVICTA: Licciulli 1, Bagordo 4, Botrugno A. 2, Castellitto G. 26, Leo 19, Castellitto S. NE, Pacifico 8, Rubino 6, Botrugno A. 19. Coach: Rubino.

OSTUNI: Milone 14 (2/3 da 2, 3/6 da 3, 1/3 FT); Morena 5 (5 rimbalzi, 1/5 da 2, 0/5 da 3, 2 stoppate); Tanzarella 3 (1/2 da 3); Di Salvatore 5 (1/3 da 2, 3 rimbalzi); Taveri NE; Craft 11 (8 rimbalzi, 3 stoppate, 5/7 da 2); Griffin 42 (11/14 da 2, 4/7 da 3, 8/10 FT, 7 rimbalzi); Calò NE; De Giorgi 0 (0/1 da 2, 0/1 da 3), Altavilla 10 (5 rimbalzi, 4 recuperi, 3/6 da 2, 4/6 FT). Coach: Vozza.