Tommaso Gioia: “a Ostuni Pronto Soccorso attivo non solo per Covid”

Volantino Spazio Conad Mesagne

Tommaso Gioia componente del Collegio degli esperti della Presidenza della Regione Puglia: “a Ostuni Pronto Soccorso attivo non solo per Covid”.

L’evoluzione della pandemia rende necessario l’attuazione del piano ospedaliero che prevede per l’ASL di Brindisi un incremento di ben 282 posti letto e la riconversione in Ospedale Covid del P.O. di Ostuni.

A partire da oggi sono bloccate tutte le attività di ricovero già programmate e saranno rinviate ad altra data tutte le prestazioni ambulatoriali previste da giovedì 12 novembre. Tommaso Gioia, componente del Collegio degli esperti della Presidenza della Regione Puglia, è intervenuto affinché la struttura ospedaliera della città bianca con il proprio Pronto Soccorso possa, comunque, garantire l’assistenza all’utenza non solo ai sospetti casi “Covid”.

Leggi anche  Ospedale di Ostuni, Caroli: "Chiederemo audizione di Emiliano"

“Grazie alla sensibilità del Direttore Generale Pasqualone, il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Ostuni – afferma Tommaso Gioia – resterà attivo per tutta l’utenza. Ostuni è un punto di riferimento di un’ampia fascia del territorio che non poteva essere privata del servizio di Primo Soccorso. Ci è stato, altresì, assicurato che le prestazioni ambulatoriali saranno recuperate in tempi brevi”.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it