Foto Repertorio
Pubblicità
Farmacia Matarrese Ostuni
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Pronto soccorso, le considerazioni del gruppo consiliare Per Ostuni

Ci stava sorprendendo la mancata tempestività del consigliere Amati nel commentare la trasformazione in Covid del P.S. di Ostuni.Anzi, siamo delusi dal fatto che non sia stato lui ad annunciare anticipatamente la chiusura, vista la sua ormai propensione a sostituirsi alla Direzione Generale della Asl.

Prendiamo atto del suo manifestato compiacimento ogni qualvolta vengono prese decisioni importanti (e negative) che riguardano il P.O. di Ostuni, ostentando spesso con arroganza la presunta adeguatezza di certe scelte dichiarate addirittura strategiche.

Prendiamo atto che, ancora una volta, non perde occasione per offendere e sminuire l’operato del personale medico e paramedico dell’ospedale di Ostuni, perché di questo si tratta, anche quando, con reiterata e inopportuna saccenza, parla di patologie tempo dipendenti che, proprio perché tali, necessitano di tempestività nell’intervento.

Il consigliere, forse, ignora la funzione primaria di un pronto soccorso che garantisce, appunto, il trattamento delle emergenze.
Un paziente con edema polmonare, per fare solo un esempio, deve essere immediatamente trattato, stabilizzato e, poi, eventualmente trasferito; è proprio la tempistivita’ ad essere determinante in tali interventi.

Il consigliere, peraltro, con le sue argomentazioni da tuttologo offende la cittadinanza tutta e la nostra Amministrazione, pur consapevole di mentire spudoratamente sulla realtà dei fatti. Siamo dispiaciuti per questo suo continuo accanimento e gli consiglieremmo, se davvero vuole rendersi utile per il nostro paese, di impegnarsi concretamente nel reperimento di quanto necessario per il completamento della famosa (e ormai arrugginita) piastra, data la sua comprovata capacità nel farlo. Del resto lui stesso più volte si è vantato di aver ottenuto il supporto finanziario necessario per il presidio ospedaliero del SUO paese.

Quella a cui stanno assistendo gli (e) lettori è una pagina triste di politica fatta solo di voglia di visibilità e attacchi offensivi. Il periodo difficile che stiamo vivendo avrebbe bisogno sicuramente di toni meno accesi nel rispetto di tutti.

Il nostro territorio ha bisogno di un pronto soccorso, di reparti attivi e funzionanti in grado di offrire maggiori servizi ad una città che da anni lotta per averli. La popolazione merita un’assistenza sanitaria adeguata, di aperture di nuovi servizi, non di chiusure che causano solo ulteriori disagi.

Pubblicità pescheria nautilus ostuni