Emergenza Covid in Puglia
Pubblicità
Pubblicità

Ospedali ancora in affanno con 2038 persone, 40 in più approdate nelle ultime 24 ore (ieri erano 1997).

Il Covid in Puglia non arresta la sua corsa, solo oggi, domenica 28 marzo 2021, sono stati effettuati 9473 test per l’infezione da Covid-19 e registrati 1.788 casi positivi, per un tasso di positività che sfiora il 19 percento. I casi maggiori, ancora, nella provincia di Bari con 561 positivi, seguono Taranto con 355, Lecce con 296, Foggia con 286, 155 in provincia di Brindisi e 125 nella provincia Bat, 7 casi di residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 14 decessi: 5 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 2 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Taranto.

Ospedali ancora in affanno con 2038 persone, 40 in più approdate nelle ultime 24 ore (ieri erano 1997). Aumentano i ricoveri, anche, nel Brindisino dove sono 130 in totale i pazienti nei reparti Covid di Brindisi e Ostuni. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.839.926 test, 137.164 sono i pazienti guariti, 46.880 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 188.737 così suddivisi: 74.063 nella Provincia di Bari; 18.558 nella Provincia di Bat; 13.671 nella Provincia di Brindisi; 35.124 nella Provincia di Foggia; 17.509 nella Provincia di Lecce; 28.819 nella Provincia di Taranto; 678 attribuiti a residenti fuori regione; 315 provincia di residenza non nota.

Mercoledì 31 marzo, invece, saranno vaccinati i pazienti trapiantati di midollo, talassemici ed emopatici. Per quest’ultima categoria proseguiranno nei giorni seguenti le vaccinazioni per un totale di più di 1000 soggetti. “Sabato 3 aprile – aggiunge Termite – con il direttore del reparto di Medicina interna, Pietro Gatti, vaccineremo nella Primula del Perrino le persone sottoposte a trapianto di fegato. Brindisi è un centro di riferimento per i pazienti con patologie epatiche e per quelli ematologici: l’ospedale Perrino a breve sarà accreditato come Centro trapianti di midollo osseo”.

Il direttore dell’Unità operativa di Nefrologia del Perrino, Luigi Vernaglione, sottolinea che “oggi è il coronamento di un lavoro di squadra tra lo staff di Nefrologia, nelle sue varie sedi, e il Servizio di Igiene e Sanità pubblica, che ha portato a convogliare in una sola giornata questa categoria di pazienti ultrafragili. In una fase di recrudescenza della pandemia tutti i pazienti uremici cronici residenti nella provincia di Brindisi avranno una copertura vaccinale”.