Seconda giornata di campionato e seconda sconfitta per l’Olympique Ostuni.

Nella prima trasferta di stagione, in quel di Capurso, i ragazzi di Vito Basile rimediano un sonoro 8-1, maturato al termine di una prestazione davvero incolore di tutta la squadra, nessuno escluso, e lasciando davvero poco spazio ad alibi che possano assolvere chiunque dalle proprie responsabilità.

La società e il mister sapevano, e sanno, benissimo che la serie B, non è la C1, e che quindi per salvarsi, che è l’obiettivo stagionale, serviva sicuramente qualcosa in più dell’anno scorso, ma l’involuzione dal punto di vista emotivo, alla stagione in corso, iniziano a destare le prime preoccupazioni. Pochissimo da dire sul match, se non che praticamente i gialloblù non si sono visti sul parquet, ad eccezione dei primi 6 minuti della seconda frazione di gioco, in cui già sotto per 4-1, hanno provato ad invertire l’inerzia del match, riuscendo a mettere si in difficoltà gli avversari, ma senza riuscire a trovare la rete che potesse riaprire i giochi , e venendo anzi puniti da un letale contropiede del Capurso che alla prima occasione trovava il gol del 5-1, obbligando così mister Basile a mettere il quinto di movimento, e aggravando ancora di più il passivo. Chiaramente, in società c’è ancora tranquillità per quello che è l’operato e la serietà del mister e dei suoi ragazzi, ma almeno dal punto di vista della volontà di invertitre la rotta, si aspettano risposte già dal prossimo match. 

E il prossimo match non è poi così lontano, infatti già fra 2 giorni si torna a giocare sul parquet di casa; e si torna a giocare per la coppa divisione, manifestazione nella quale l’Olympique aveva esordito battendo tra le mura amiche, proprio quel Capurso che ieri si è vendicato, e con gli interessi. 

Appuntamento proibitivo, contro una squadra di serie A2, l’Atletico Cassano di mister Parrilla, formazione che l’anno scorso ha fallito la promozione al massimo campionato solo nella finale playoff persa contro il Mantova. La società vuole vedere la grinta delle giornate migliori, sicura, che questo campionato è all’altezza di questa Olympique, e che tutto deve ancora accadere.

POTRESTI ESSERTI PERSO: