Maurizio Flore
Maurizio Flore

minervini_guglielmoRegionali 2015- PRIMARIE: Si iniziano a scaldare i motori, il già Segretario Cittadino del Partito Democratico di Ostuni Maurizio FLORE, si schiera a favore della candidatura alle primarie per le Regionali 2015, di Guglielmo Minervini, Assessore Regionale alle Politiche Giovanili.

“Rinunciamo alle arroganze, liberiamo le energie”, è questo lo slogan di Guglielmo Minervini che accompagnerà la fase di preparazione e di coinvolgimento di tutti i cittadini, per le primarie alle Regionali 2015.

Flore, ex Segretario del Pd, afferma che: “Quel percorso di bocciatura e di presa di distanza verso quei metodi risultati fallimentari, che generano grandi imbarazzi nella forza di centrosinistra in città, continua con grande convinzione e con più caparbietà”.

L’occasione delle primarie per scegliere il candidato di centrosinistra alle Regionali 2015 in Puglia, è  il buon motivo per continuare, in maniera sobria, con garbo e non militarizzando le truppe, a coinvolgere tutti quei cittadini che hanno dimostrato condivisione alla nostra idea di una politica tra la gente e non negli hotel, abbattendo le distanze, per riaccendere la speranza di cambiamento. Queste sono le energie che desideriamo liberare.

Come dice il nostro Guglielmo, la nostra sarà una politica mite che vedrà coinvolta tutta quell’ area cattolica e democratica presente in città ; no alle manovre di palazzo finalizzate a salire sul carro del vincitore del momento a prescindere, sì all’uomo “onesto e umile”. Su queste basi, sostiene Maurizio Flore, Guglielmo Minervini può già puntare sul sostegno di un’area importante della città di Ostuni e del Pd, quell’area che convintamente sosteneva Francesco Saponaro come miglior candidato Sindaco ad Ostuni, della società civile, dei giovani e del mondo associazionistico.

“L’Assessore Minervini è la persona giusta nel momento giusto, la persona capace di ascoltare, raccogliere buoni propositi e tradurli in progetti utili per continuare il percorso di cambiamento della Puglia, già iniziato con Vendola, basti pensare ad esempio, al progetto Bollenti Spiriti, la persona capace di costruire una politica caratterizzata da trasparenza e partecipazione che non ha “sistemato” i giovani, ma li ha incoraggiati e sostenuti nella realizzazione di idee e progetti.

Leggi anche  Vaccinazioni over 60, le precisazioni della regione Puglia

Sicuramente assisteremo ad una dialettica politica aspra ma, auspichiamo, ricca di contenuti e di idee. Certo vedere in questi giorni, questa spasmodica corsa da parte di tutti i partiti e potentati di turno abili nell’aumentare le distanze del cittadino alla politica e a consolidare le posizioni di comando collocandosi in “quasi” maniera agevole per i prossimi cinque anni, è di quanto più triste e povero possa accadere nella vita di ognuno di noi ed in questo caso, in politica”.

Flore conclude, a nome anche di chi in città ha già aderito a questa scelta: “Non vogliamo più essere calpestati dal cinismo senza anima e senza controllo, chi crede alla libertà, alla dignità e alla solidarietà deve oggi più che mai e non può fare altrimenti, schierarsi con la persona che più di tutti ne interpreta al meglio questi valori, e questa persona si chiama Guglielmo MINERVINI.

Chi continua ad utilizzare i cittadini solo quando tutti i giochi sono conclusi, non svolge un operazione limpida e onesta, li utilizza, solo ed esclusivamente, per ottenere il consenso in quel momento.

Noi siamo pronti ad avviare un percorso di confronto senza pregiudizi e recinti ideologici e focalizzare l’attenzione su idee e progetti per il bene delle città e della Regione tutta. Basta con gli steccati fini a se stessi, i cittadini in uno stato di così forte difficoltà economica e di carenza di lavoro vogliono più che mai, essere “solo” ben governati.

I problemi della collettività non hanno colori politici, restano semplicemente problemi e sofferenze che tutti debbono contribuire a risolvere.