Partito Democratico: ‘Coppola ha il diritto-dovere di governare la Città’

Volantino Spazio Conad Mesagne

La chiusura della campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale, ha avviato un nuovo ciclo politico-amministrativo per la città di Ostuni e per il nostro Partito.

L’elettorato della città ha assegnato al PD il ruolo di primo partito: nel ringraziare gli elettori per la fiducia accordata, sentiamo forte la responsabilità nei confronti dei cittadini, consapevoli che i problemi della città hanno bisogno di risposte immediate che non ci consentono di scegliere una linea di semplice attesa.

Il Sindaco Coppola, quale espressione democratica di Ostuni, ha il diritto-dovere di governare la città e di rappresentare al Consiglio comunale le scelte programmatiche che ritiene più adatte per affrontare l’azione amministrativa.

Il PD mette in campo le sue migliori energie e i propri Consiglieri eletti il 25 maggio u.s., tutti giovani capaci di condurre battaglie politiche di rilievo, in grado di rappresentare l’alternativa, prima tappa del cambiamento reale di cui i cittadini sentono il bisogno.

Il PD, quale partito di sinistra, si fonda su principi e valori alternativi alla destra: tale diversità  non permette commistioni, ma neanche chiusure preconcette quando è in discussione il benessere dei cittadini e la risoluzione dei problemi della città.

Il PD si pone, pertanto, in situazione di ascolto, per  valutare tra le azioni che il Sindaco vorrà rappresentare, quali sono le più adatte per la città.

Il PD afferma la propria autonomia quale partito, e l’autonomia del proprio Gruppo consiliare in seno al Consiglio comunale.

Si apre una nuova fase per il centrosinistra, e il PD si pone quale soggetto facilitatore della costruzione di un centrosinistra nuovo, che nasca su basi nuove, con nuove generazioni e nuovi protagonisti.

Il PD affida al proprio Gruppo consiliare la propria linea politica, frutto del dibattito interno, attraverso il quale si condividono linee e progetti politici. Costante sarà la rispondenza tra il Partito e il Gruppo consiliare.

Al Capogruppo consiliare, scelto autonomamente dai Consiglieri eletti, il Partito assegna la responsabilità di mantenere la coesione del Gruppo e la coerenza tra il mandato del Partito e l’azione amministrativa.

Il PD è il Partito del cambiamento e della moderazione, in questa direzione intende spendere le proprie energie e si impegna ad avviare, già nei prossimi giorni, una discussione approfondita e aperta a tutti i cittadini.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it