Epifani a Di Gioia: ‘Serve un piano coste più snello. procedure troppo complicate’.

Spiaggia Ostuni contrada Mogale
Volantino Spazio Conad Mesagne

Di seguito il comunicato stampa del consigliere regionale del Partito Democratico Giovanni Epifani, sul piano coste:

«Se il Piano regionale costiero non è di facile applicazione, si modifichi subito la legge nella direzione della semplificazione poiché in questa maniera non preserviamo né il paesaggio né gli investimenti e i lavoratori del settore turistico». Lo ha dichiarato il consigliere regionale Pd, Giovanni Epifani che è tornato a sollecitare l’assessore al Demanio, Leo Di Gioia, sulle modifiche urgenti da introdurre nel Piano coste. Ha aggiunto Epifani: «Oggi ci ritroviamo nella situazione paradossale che nessun Comune Giovanni Epifaniha applicato il Piano regionale, tanto che se volessimo applicare alla lettera la legge saremmo costretti a commissionare tutti i  55 centri costieri inadempienti. E con ogni probabilità, senza uno snellimento delle regole del Piano, per la Puglia ci sarà un’altra estate di divieti diffusi sulle coste per il rischio crolli con danni al turismo inestimabili. A questo punto viene da chiedersi se il Piano regionale costiero sia stato completamento disatteso per colpa di norme troppe complicate e poco chiare che richiedono autorizzazioni anche per la semplice manutenzione di una spiaggia con procedure che possono arenarsi per anni. In attesa dell’incontro di venerdì in cui in assessorato si incontreranno tecnici e operatori del settore per definire la nuova ordinanza balneare, rinnovo a Di Gioia l’appello a snellire e a semplificare in maniera radicale il Piano costiero che così com’è, completamento disatteso dai piani comunali, non stimola né gli investimenti nel settore balneare né gli interventi a tutela delle coste».

Continua a leggere su OstuniNotizie.it