Volantino Spazio Conad Mesagne

Sulla sponda socialisti civiche, in attesa del consiglio comunale di lunedì prossimo, abbiamo raccolto le dichiarazioni del consigliere comunale del Partito Socialista, Giuseppe Tanzarella.

Tanzarella è parecchio preoccupato delle scelte dell’Amministrazione gestita dal Sindaco, Gianfranco Coppola, soprattutto rispetto all’aumento della tassazione per la nuova Tasi.

Di seguito le dichiarazione del consigliere.

Giuseppe TanzarellaLunedì sarà una data cruciale per il futuro dell’ imposizione fiscale dei miei concittadini, e’ stata confermata l’intenzione di questa amministrazione di aumentare vertiginosamente la tassazione. In particolare, l’aliquota TASI passerà dall’1 per mille, aliquota base, all’1,5, con un aumento del 50%! E dire che ci sono comuni che hanno previsto l’azzeramento della nuova imposta… Inoltre, non sono previste agevolazioni e detrazioni, pur richiamate nel Regolamento istitutivo del tributo, anch’esso da approvare in consiglio alla prossima seduta. Ciò significa che tutti i possessori di prime case, sino ad oggi esentati dall’IMU, si troveranno a pagare la TASI, superiore anche a quello che pagavano prima dell’abrogazione dell’imposta sulla prima casa! Così come non vi saranno facilitazioni per chi vive da solo, per le categorie svantaggiate, disoccupati, cassintegrati, ecc. ecc.

Per anni il Comune si è rilevato uno dei più sani e virtuosi senza incassare il tributo sulla prima casa. Oggi, invece, lo si istituisce e lo si aumenta del 50%! Non solo, a dimostrazione di come l’amministrazione si disinteressa di chi ha veramente bisogno, si graverà anche sui conduttori degli immobili, i quali dovranno pagare il 20% dell’imposta a fronte del 10%, scelta politica attuata dalla maggioranza. In consiglio comunale, il Partito Socialista ed il sottoscritto si batteranno perché non venga perpetrato questo scempio!

La scelta dell’amministrazione di aumentare le tasse è stata giustificata con il solito stile che contraddistingue la coalizione di centrodestra sin dalla campagna elettorale, cercando pretestuosamente di addossare la responsabilità sulla precedente amministrazione che, è cosa nota a tutti, è sempre stata riconosciuta come esemplare nella gestione dei conti pubblici come esempio di comune finanziariamente sano”.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it