Amministrative. Nicola Santoro, ‘Ringrazio tutti quelli hanno creduto nella vittoria del centro sinistra’

Volantino Spazio Conad Mesagne

Riceviamo e Pubblichiamo

A 48 ore dal voto di domenica 8 giugno, ritengo doveroso rivolgere un pensiero affettuoso e di ringraziamento a tutti coloro che hanno creduto e sperato nella vittoria del centrosinistra per governare il Comune di Ostuni.
L’ho fatto più volte in tutti gli incontri pubblici del ballottaggio, ma ritengo utile farlo anche attraverso gli organi di stampa che con puntualità hanno seguito le vicende di questa campagna elettorale.
Questo periodo è stato straordinario perché mi ha permesso di riscoprire e di conoscere meglio una Ostuni sana e che ha voglia di crescere, una umanità fatta di calore e di persone per bene.
A questa gente ho promesso di impegnarmi in consiglio comunale, non solo per il consenso attribuitomi, ma soprattutto per quell’impegno civico che ho cercato i rappresentare in campagna elettorale. I valori rimangono quelli e intendo mettere a disposizione le mie capacità e competenze per assicurare la rappresentatività di quanti hanno creduto in me e nella proposta politica del centrosinistra.
Grazie, allora, a tutti quelli che mi sono stati vicino in queste settimane, alla mia famiglia, ai candidati, agli attivisti, al comitato Donne, a tutti i ragazzi e ragazze che si sono impegnati per me a qualsiasi ora del giorno e della notte. Io non dimenticherò nessuno e porterò nel mio cuore questa meravigliosa esperienza umana e politica.
Mi complimento per la vittoria con il Sindaco Gianfranco Coppola. A lui auguro di poter operare per il bene della città. Da noi avrà una opposizione ferma che partirà necessariamente dall’affermazione che in campagna elettorale non abbiamo mentito paventando il rischio della cosiddetta “anatra zoppa”. Riconosco il risultato delle urne che così come ha scelto Il Sindaco Coppola, ha dato la maggioranza del consiglio al centrosinistra.
Con gli amici del centrosinistra avremo occasione per una analisi più approfondita del voto e delle ragioni della sconfitta.
Per tutti l’appuntamento è quello straordinario luogo di esercizio della democrazia: il Consiglio Comunale.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it