Il testo potrebbe arrivare in consiglio comunale entro una decina di giorni: se venisse approvata la mozione, terminerebbe in anticipo la legislatura dell’attuale sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola.

La mozione di sfiducia è già pronta. Redatta e da protocollare nelle prossime ore. Forse addirittura oggi o al massimo domani. Il testo potrebbe arrivare in consiglio comunale entro una decina di giorni: se venisse approvata la mozione, terminerebbe in anticipo la legislatura dell’attuale sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola.

Al momento infatti, sembra davvero insanabile la frattura tra parte della maggioranza ed il primo cittadino. L’incontro con alcuni rappresentati del centrosinistra e dell’ex giunta tecnica da parte di Coppola continua a far discutere ed aumentare le distanze all’interno del centrodestra della Città bianca.

In un lungo messaggio sui social il consigliere comunale di Fratelli D’Italia, Christian Continelli, attacca non solo il primo cittadino Coppola ma anche il presidente del consiglio comunale Ernesto Camassa, anche lui al tavolo di martedì con il Pd e parte degli ex assessori “tecnici”.

«Io sono stato sempre leale. Non ho mai chiesto nulla a nessuno. Chi invece ha tentato di fare un ribaltone non può essere né un ingenuo né in buona fede. Tanto più l’ex sindaco Gianfranco Coppola, che in un messaggio, e questo lo posso provare, mi ha scritto “Che era una trappola ordita da Nichy Maffei” (ex assessore giunta tecnica ndr). Una trappola, ma tutti sapevano ciò che stava accadendo. E’ un fatto grave».

Continelli evidenzia un altro aspetto, anche di carattere politico nella vicenda. «Io sono stato sempre a destra, non ho mai cambiato idea. Se Gianfranco Coppola, nell’incontro che abbiamo avuto in presenza di Lello Di Bari (Forza Italia), mi avesse detto che aveva cambiato idea sul centrodestra e che voleva andare per altre strade, avremmo potuto salvare il rapporto umano – attacca l’esponente di Fratelli D’Italia – in queste condizioni, cercando di nascondervi, non c’è da salvare nulla. Mi avete fatto capire che questa città ha bisogno di altro, che voi non siete all’altezza di guidarla. Con quale coraggio vi guardate allo specchio e parlate di bene comune? Voi siete solo legati alla poltrona». L’affondo finale sa di annuncio dell’imminente presentazione della mozione di sfiducia. «Vi invito in consiglio comunale, con grande tranquillità – conclude Continelli- vi toglierò la “patente di persone per bene”».

Ore calde, così, in maggioranza. Il sindaco Coppola ha annunciato per oggi alle 12 una conferenza stampa dove commenterà quanto avvenuto negli ultimi giorni, e soprattutto chiarirà quali saranno le sue scelte per le imminenti amministrative. Remota la possibilità di un armistizio, e quindi una sua partecipazione alle primarie del centro destra per individuare il candidato sindaco, il primo cittadino potrebbe ribadire la sua volontà di scendere nuovamente in campo in prima persona con sole liste civiche.

Primarie del centrodestra, che, almeno di ulteriori novità delle prossime ore, sono state fissate per il prossimo 10 marzo: già in campo, per Ostuni Futura, l’avvocato Giovanni Zaccaria, sulla cui figura stanno convergendo già diverse personalità della società civile della Città bianca.

POTRESTI ESSERTI PERSO: