Il gruppo formato dai consiglieri Giuseppe Tagliente e Nicola Santoro in una nota spiegano le ragioni del loro sostegno alla mozione di sfiducia.

Dopo la nota dei partiti e dei movimenti del centrodestra e la possibilità di sfiduciare il sindaco Coppola, dopo la riunione tra il primo cittadino ed i gruppi di centro sinistra, i consiglieri comunali del gruppo di RiGenarazione, hanno le idee chiare e sono pronti a votare la sfiducia se dovesse essere presentata.

I consiglieri del centrodestra starebbero valutando l’idea di sfiduciare il sindaco dopo l’incontro che ha visto protagonista il primo cittadino con alcuni partiti e movimenti di centrosinistra – sottolineano in una nota i rappresentati del movimento RiGenerazione – in merito manifestiamo pubblicamente la nostra pronta disponibilità a sostenere l’iniziativa e, in particolare, a sottoscrivere e votare la relativa mozione.

E’ indubbio, a prescindere dalle ragioni che hanno indotto i predetti consiglieri a maturare e adottare una tale decisione, come Coppola da tempo non abbia più alcuna attendibilità e credibilità, circostanza ora riconosciuta, ammessa e certificata anche dai suoi stessi compagni di cordata.

Sintomatico è, del resto, il rifiuto ricevuto, da parte di chi lo aveva sostenuto e inspiegabilmente continua a sostenerlo, alla autoproposizione di candidatura per un secondo mandato. La Città attualmente si ritrova alla propria guida una persona che non gode più, avendo tradito alleati, avversari e, soprattutto, i cittadini, di fiducia ed affidabilità, una persona ormai totalmente delegittimata e privata di quella imprescindibile autorevolezza che non può mai mancare ad un primo cittadino.

Attendiamo, pertanto, il concretizzarsi dell’iniziativa, invitando altresì i gruppi consiliari della maggioranza di centrodestra ad agire di conseguenza, in ossequio alle regole dell’agire politico, ritirando i propri assessori di riferimento dall’esecutivo, alcuni dei quali addirittura candidati alle primarie contro il proprio Sindaco”.

Ci apprestiamo dunque a vivere una settimana intensa sotto il punto di vista politico-amministrativo che seguiremo da vicino con i nostri appuntamenti quotidiani con l’informazione

POTRESTI ESSERTI PERSO: