Pubblicità
Pubblicità

Riceviamo e pubblichiamo l’interrogazione del consigliere comunale Angela Matarrese del partito “Tanzarella Per Ostuni” riguardante la stagione estiva 2021.

La sottoscritta Angela Matarrese, consigliere comunale,

premesso

– che la stagione estiva dello scorso anno, caratterizzata da un notevole afflusso turistico, ci ha colti impreparati nell’accogliere e gestire nel modo più ordinato il numero notevole di presenze, vuoi per il caos rifiuti nelle aree extraurbane determinato dalla soppressione del porta a porta, vuoi per la carenza di controlli e parcheggi che hanno determinato un caos totale sul piano della viabilità nel centro urbano e zone adiacenti, vuoi per la chiusura di bagni pubblici in punti centrali della città;
– che ci appropinquiamo alla stagione estiva che, se, come si spera, vedrà un allentamento delle restrizioni Covid, potrebbe portare, come di consueto, molti turisti ad affollare la nostra città;
– che in previsione di questo auspicato flusso turistico che, come noto, determinerebbe un accrescimento esponenziale della nostra popolazione, occorre predisporre sin da ora misure adeguate atte a:
1)garantire la circolazione di residenti e forestieri nel pieno rispetto di norme igienico-sanitarie nonchè di norme propriamente anticovid, ponendo in essere strategie che consentano di ridurre al massimo la pericolosità di potenziali assembramenti, ad esempio utili sarebbero percorsi pedonali a senso unico nel centro storico;
2)garantire la perfetta funzionalità e agibilità dei bagni pubblici allocati in punti nevralgici della città (villa comunale, piazza, poste centrali), ad oggi ancora in pessimo stato manutentivo e dunque a rischio inagibilità;
3)rendere agevole la viabilità nel centro urbano, mettendo a disposizione della utenza un numero maggiore di parcheggi (a tal riguardo sarebbe opportuno attivarsi per l’acquisizione e utilizzazione dei parcheggi pubblici previsti all’interno del piano di lottizzazione “Peschiera”) atto a decongestionare soprattutto il traffico in prossimità del centro storico e predisponendo, ove necessario, sensi unici di circolazione;
4)attrezzarsi per il perfetto funzionamento delle postazioni fisse di raccolta rifiuti nelle arre extraurbane, posizionando, nel contempo, foto trappola in punti sovente oggetto di incauto ed incivile abbandono di rifiuti;
5)che, inoltre, sarebbe quanto mai opportuno, considerate le restrizioni e i divieti imposti dalla pandemia, consentire a titolari di bar, ristoranti ed altre attività similari fortemente penalizzate, di sfruttare al massimo spazi pubblici all’aperto di modo da poter incrementare, sia pure sempre nel pieno rispetto delle norme anticovid, il numero dei possibili avventori.
che in tal senso occorre non solo aumentare la dotazione di plateatici e spazi esterni agli esercizi che già ne usufruiscono, ma anche valutarne la creazione di nuovi attrezzando piazzette, ville, marciapiedi e snellendo il più possibile le procedure di concessione;
6) che in sostanza, specie alla luce del disastro dello scorso anno, occorre predisporre un piano ESTATE 2021 che eviti il ripetersi di quanto accaduto la scorsa estate e dia impulso all’offerta turistica e alle attività produttive ad essa connesse;
Ciò premesso

CHIEDE

di sapere se l’amministrazione si è già attivata in tal senso ed è allo studio un programma per rendere vivibile, accogliente e sicura la nostra Città durante la stagione estiva ovvero comunque di conoscere quali siano le iniziative che l’Amministrazione intende prendere, se ve ne sono di già programmate, pronte, o se tutto verrà lasciato al caso esattamente come verificatosi la scorsa estate.