Pubblicità
Pubblicità

Maggioranza compatta anche senza Fratelli d’Italia, ecco le parole del sindaco Cavallo.

«Abbiamo dimostrato di avere i numeri, in consiglio, anche senza Fratelli D’Italia. L’obiettivo comunque è avere una maggioranza ampia, anche con la loro presenza in giunta».

Trattative ancora aperte nel centrodestra della Città Bianca dopo la mancata partecipazione del gruppo di Fdi all’assise cittadina di mercoledì scorso. A confermarlo è il sindaco di Ostuni Guglielmo Cavallo. Nella seduta per l’approvazione del bilancio le forze politiche che sostengono l’ amministrazione del primo cittadino hanno votato in maniera compatta la delibera.

Non presente il gruppo di Fdi: tra i motivi il mancato accordo con il sindaco su quello che deve essere il ruolo del partito anche nella squadra di governo. «Da parte mia c’è stata già una prima offerta ad entrare nell’esecutivo: al momento non c’è l’intesa. Per quanto mi riguarda resta la volontà –conferma Cavallo- nel ricercare un accordo con i componenti di Fratelli D’Italia. Si tratta di una forza politica riconosciuta ampiamente nel centrodestra, composta da tutti candidati che mi hanno sostenuto sin dall’inizio. Ritengo che il loro coinvolgimento nella mia amministrazione sia importante».

Su quelle che dovranno essere le valutazioni politiche in questa fase, il sindaco ha convocato una riunione dei capigruppo delle forze politiche di maggioranza per la prossima settimana. Invito rivolto anche a Fdi. Un tavolo di confronto tra partiti e liste civiche per valutare anche gli scenari della futura giunta, dove al momento non ci sono rappresentanti di Fratelli D’Italia.

Il gruppo inizialmente formato solo dal consigliere Francesco Semerano nel corso dei mesi si è rafforzato con l’adesione prima di Claudia Trifan e poche settimane fa di Giuseppe Bagnulo. Fdi ha richiesto in più occasioni al primo cittadino di avere la stessa “dignità politica” degli altri gruppi che sostengono l’amministrazione. Considerazioni ribadite anche nella nota inviata a margine dell’assenza nel consiglio comunale di mercoledì.

«Sarà questa la sede per affrontare l’ argomento. Mi aspetto la partecipazione da parte di tutti per iniziare a discutere di criteri e metodi per affrontare questa fase. Alle deleghe ed ai nomi -conclude Guglielmo Cavallo- si arriverà solo successivamente».