Pubblicità
Pubblicità

Luminarie natalizie, l’opposizione interroga l’amministrazione.

I sottoscritti Consiglieri Comunali dell’area Civico-Socialista: Tanzarella Domenico, Pinto Andrea, Tanzarella Giuseppe, Francioso Emilia, Matarrese Angela e Parisi Giovanni.

VISTE la delibera n° 229 del 23 Novembre 2020 della Giunta Comunale, riguardante il PROGETTO DI ILLUMINAZIONE ARTISTICA CITTADINA IN OCCASIONE DELLE FESTIVITA’ NATALIZIE PER L’ANNO 2020, con la quale viene accettata l’offerta proposta dalla ditta C.D.C. LUMINARIE DE CAGNA s.n.c.;

la successiva determinazione °1626 adottata dal competente Dirigente in data 26 Novembre 2020 con la quale viene affidato il servizio alla sopracitata ditta;

CONSIDERATO Che da un’attenta analisi dei sopracitati si evince un operato da parte di codesta Amministrazione non propriamente all’insegna della trasparenza in tema di assegnazione delle commesse a società terze.

In particolare, è d’uopo eccepire come non sia stato rispettato il principio c.d. di rotazione così come previsto ex art. 36 c.1° del D. Lgs. 50/2016, essendo stata nominata per la seconda volta consecutiva la medesima società per la fornitura delle luminarie di Natale.

L’affidamento diretto viene giustificato sulla scorta dell’importo della commessa, guarda caso pari ad € 39.900, e, perciò, inferiore agli € 40.000, che ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. a) consentirebbe l’affidamento diretto senza consultazione di ulteriori operatori economici.

Allo stesso tempo, tale modalità di affidamento farebbe leva sulla natura artistica dell’appalto, ai sensi di quanto disposto all’art. 63 comma 2 lett. b) n. 1 del d.lgs. 50/2016.

La procedura, però, non è rispettosa del principio di rotazione delle imprese di cui alle Linee Guida n. 4 ANAC, non apparendo verosimile che non vi siano operatori economici concorrenti che possano fornire il medesimo servizio di illuminazione.

Peraltro, già in occasione del precedente affidamento codesta opposizione aveva sollevato perplessità sia in ordine alle tempistiche dell’affidamento, che alle modalità procedurali, sempre non rispettose dell’evidenza pubblica.

Per tutto quanto innanzi premesso ed alla luce di quanto considerato, i sottoscritti Consiglieri Comunali.

INTERROGANO La S.V. a fornire delucidazioni e chiarimenti in merito al reiterato affidamento diretto nei riguardi della medesima ditta.

Firmato:Tanzarella Domenico, Pinto Andrea, Tanzarella Giuseppe, Francioso Emilia, Matarrese Angela, Parisi Giovanni.