Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Il Partito Democratico interviene sulle ultime vicende dal Porto di Villanova alla raccolta rifiuti.

La confusione regna sovrana. L’ottenimento del finanziamento regionale per il dragaggio del porto di Villanova ed il ripristino del servizio di raccolta dei rifiuti con il sistema del “porta a porta” nelle contrade, sono due buone notizie.

In altre circostanze avremmo semplicemente ribadito che avevamo ragione e ci saremmo congratulati con l’Amministrazione per aver cambiato idea ed aver rivisto le proprie decisioni.
Purtroppo entrambe le circostanze però certificano l’assenza di una visione di sviluppo della nostra città nell’interesse collettivo di tutti i cittadini.

Da tempo sosteniamo che la riqualificazione e la rifunzionalizzazione del Porto di Villanova può, secondo noi deve, seguire il percorso pubblico di realizzazione e gestione dell’intervento. In un sol colpo viene meno l’alibi dell’assenza di forme di finanziamento pubblico, alla base della scelta delle ultime Amministrazioni di cdx di affidare ai privati la realizzazione delle opere e la relativa gestione trentennale, un processo attivato nel 2009 con la proposta di Italia Navigando.

La riapertura di tale anacronistico percorso, già discutibile nelle procedure, rischia di esporre l’Ente a ricorsi e contenziosi, viene definitivamente messo in discussione anche nel merito con l’ottenimento dei suddetti fondi regionali. Ciò è la prova provata che quello che fino ad ora è mancato è la progettualità e la visione nell’interesse generale e non già la disponibilità di forme di finanziamento pubblico per la realizzazione di tali importanti opere.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne

Analogo discorso dobbiamo farlo per il ritorno al servizio di raccolta dei rifiuti con il sistema del “porta a porta” nelle contrade, di per se una buona notizia ma al contempo la fotografia impietosa di un fallimento nella gestione del servizio con evidenti falle di chi ha responsabilità politiche ed amministrative.

Quanti disservizi e disagi si sarebbero potuti evitare negli ultimi mesi se ci fosse stato maggiore confronto e dialogo soprattutto con quanti tra forze politiche e cittadini erano contrari a tale cambiamento.

Molti i difetti di comunicazione e le scelte dimostratesi sbagliate che hanno generato confusione e rabbia nei confronti di cittadini che si sono sentiti discriminati.

POTRESTI ESSERTI PERSO...