Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Lo scontro sui conti. Anche duro. «C’è il rischio del dissesto finanziario al comune di Ostuni».

E’ la dura analisi sul bilancio da parte opposizione. «Non c’è nessun rischio di bancarotta. Solo letture fantasiose dei numeri della minoranza». Pronta la difesa della maggioranza del sindaco Guglielmo Cavallo. Un dibattito acceso durante e dopo il consiglio comunale sull’esercizio finanziario del 2019, con la delibera approvata dall’intero centrodestra. Ad alimentare le polemiche anche la capacità di riscossione del comune di Ostuni. «E’ assolutamente deficitaria, con evidente pericolo per gli equilibri di bilancio dell’Ente. Dallo scorso rendiconto i residui attivi (crediti non riscossi) mostrano –attacca il consigliere comunale di Avanti Ostuni- Giuseppe Tanzarella- una differenza di circa 8 milioni di euro.

Sono seriamente preoccupato per la gestione dei conti pubblici del Comune». Di situazione finanziaria “bordeline” parla il consigliere del gruppo Tanzarella per Ostuni, Andrea Pinto. « E’ quello che emerge dalla relazione dell’organo di revisione sul “Rendiconto 2019”. In particolare si evidenzia un peggioramento degli indicatori di deficitarietá relativamente alla diminuita capacità di incassare le proprie entrate. I crediti iscritti in bilancio al 31 dicembre 2019 ammontano a quasi 14 milioni di euro che rispetto al 2018 sono aumentati del 70 per cento circa.

Tutto questo –attacca Pinto- ovviamente spiega la mancata deliberazione ed attuazione di aiuti da parte dell’Ente nei confronti degli operatori commerciali e delle famiglie in merito all’emergenza Covid-19». L’ex sindaco Domenico Tanzarella, critico come i suoi colleghi di opposizione, annuncia interrogazioni consiliari su particolari ambiti emersi dalla recente analisi finanziaria dei conti.
«Polemiche strumentali. Lo dicono i numeri: spese in conto capitale 1,2 milioni di euro nel 2017, 1,3 nel 2018, quasi 4 milioni di euro nel 2019. Per quanto riguarda le entrate nel solo 2019 8,4 milioni di euro a cui si aggiunge 1,1 per accensione di mutui.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Questo- spiegano dal gruppo Obiettivo Comune- è quanto speso nel 2019 per opere pubbliche e quanto incasseremo quest’anno per realizzare le altre opere inserite nel triennale approvato a fine 2019 col bilancio di previsione. Questi numeri testimoniano il cambio di passo di questa amministrazione». Anche sul fronte della riscossione, il capogruppo dello stesso movimento, Antonio Galizia, ha spiegato in consiglio: « In riferimento ai mancati incassi di tributi comunali, problema atavico, bene ha fatto l’amministrazione ad affidarsi ad Equitalia. Nel ribadire l’apprezzamento e la fiducia nell’operato dell’amministrazione vogliamo affermare che solo fantasiose letture dei numeri del consuntivo possono far credere che il comune sia sull’orlo della bancarotta».

POTRESTI ESSERTI PERSO...